Todi: l’amministrazione sempre piu’ attenta alle famiglie vulnerabili

84
 

Da lunedì 13 sarà possibile ottenere un rimborso della TARI 2020 secondo i requisiti stabiliti dalla Giunta Comunale

Con Delibera di giunta n.260 del 1 settembre 2021 l’amministrazione comunale ha deciso di finanziare per il quarto anno consecutivo l’erogazione di contributi per l’abbattimento dei costi relativi alla Tari per l’anno 2020 per le famiglie che si trovano in difficoltà.

Alla stregua del Bonus elettrico, gas e idrico, si sono adottati dei criteri che tengono in considerazione il quoziente familiare per venire incontro a tutte le diverse esigenze delle famiglie, secondo un principio di sussidiarietà.

Potranno dunque accedere al beneficio i nuclei familiari composti da 1 o 2 componenti con un’ISEE inferiore a €8.265, i nuclei con 3 componenti con un’ISEE fino a €12.000, i nuclei con 4 componenti con un’ISEE fino a €15.000, i nuclei con 5 o più componenti con un’ISEE fino a 20.000€.

È possibile inoltrare la domanda al Comune di Todi, scaricando il modulo predisposto, che sarà pubblicato sul sito del Comune dal 13 settembre, e consegnandolo, insieme alla documentazione richiesta, entro il 13 ottobre alle ore 13, presso l’ufficio protocollo oppure inviandolo via PEC all’indirizzo comune.todi@postacert.umbria.it.

Alla virtuosità del nostro Comune che ha raggiunto il grandissimo risultato di 74,1% di raccolta differenziata, andando ben oltre la media regionale, si unisce un’attenzione per prevenire la vulnerabilità delle famiglie e il possibile scivolamento nella fascia di disagio economico sociale, da scongiurare in ogni modo, in questo periodo nel quale la pressione fiscale deve alleggerire la pressione subita a causa di contrazioni di mercato e chiusure forzate.

L’Assessore alle Politiche Sociali Alessia Marta esprime una grande soddisfazione in merito:

“Siamo felici di poter aggiungere un altro tassello al nostro sistema di welfare e di assistenza. Con il soccorso alimentare e l’aiuto di molte associazioni cittadine, come Croce Rossa, Gruppo Volontario Vincenziano e Lions Club, abbiamo fatto sì che nessuna famiglia rimanesse indietro. Ora questo intervento permetterà di ricevere una boccata d’aria per affrontare le tante spese che devono sostenere le famiglie, specialmente quelle con figli a carico”.