Numeri bassi in Umbria per adesione a vaccinazione Covid

257
Vaccini, centro vaccinale Terni - Liberotti

I ricoverati positivi più di 200 da due giorni

   

Umbria indietro, seppure di poco, rispetto alla media nazionale per l’adesione alla campagna vaccinale per il Covid che sta comunque registrando numeri particolarmente bassi.

Emerge dai dati forniti dalla fondazione Gimbe sull’andamento della diffusione del virus.
In base alla rilevazione, la percentuale di popolazione ultraottantenne coperta dal vaccino è pari al 6,8% (media Italia 7,4%), nella fascia 70-79 anni del 5,3% (5,4%), tra 60 e 69 anni il 2,6% (3%) e con meno di 60 anni è del 0,3% (0,4% nel Paese).
Riguardo alla diffusione del virus, Gimbe nella settimana 23-29 novembre registra un miglioramento dell’incidenza per 100.000 abitanti (56) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-32,3%) rispetto alla settimana precedente.
Sopra alla media nazionale – per la fondazione – i posti letto in area medica (20,2%) e in terapia intensiva (7,5%) occupati da pazienti Covid.
Secondo i dati sul portale della Regione, al 5 dicembre risultano 212 ricoverati positivi (204 il giorno precedente), sette nelle terapie intensive, 89 in area medica dedicata e 116 negli altri reparti.

Dato in progressione negli ultimi giorni.
L’11 novembre i ricoverati erano 85, quattro nelle rianimazioni.