Gran Premio di Scozia: la famiglia De Francesco fa bottino pieno

607
 

Chissà’ se negli ultimi anni aveva mai immaginato di poter festeggiare un giorno una sua vittoria con quella di suo figlio che del padre ripercorre le orme nel Subbuteo che conta da quando era bambino . Accade pero’ a volte che I sogni si trasformino in splendide realtà’ quando meno te l’aspetti . Perché  le insidie , specialmente dal punto di vista ambientale , sono tante e improvvise in un torneo internazionale in cui il talento non basta se non e ‘ sorretto da personalità’ e coraggio. Il tutto si concretizza in un sabato pomeriggio di una primavera scozzese che tarda come al solito ad arrivare . Lo scenario e ‘ il prestigioso Normandy Hotel di Glasgow , l’appuntamento subbuteistico e’ uno di quelli più  ricchi di tradizione e fascino , lui e ‘ Stefano De Francesco capitano da una vita dell’Acs Subbuteo Perugia , il club più’ titolato d’Italia . Per De Francesco il successo nell’ultimo Gran Premio di Scozia vale proprio doppio : prima sbriga la pratica in finale con il britannico Hodds , un attimo dopo e ‘ davanti al tavolo della finale under 19 dove il figlio Antonio supera ai supplementari l’inglese Bellefontaine . E ‘ l’apoteosi per padre e figlio ed e ‘ anche un’altra giornata storica per l’Ac Subbuteo Perugia che grazie al suo capitano Stefano De Francesco vince il titolo Veteran del prestigioso appuntamento di Glasgow a dieci anni di distanza dall’ultimo successo ottenuto proprio dallo stesso De Francesco. LA vittoria del GP di Scozia dell’esperto giocatore perugino, già Campione del Mondo a Squadre con la Nazionale Azzurra ,e ‘ un altro tassello di un mosaico di vittorie che ripercorre la storia del Subbuteo: dagli anni 70 fino al calcio tavolo moderno con le sue evoluzioni e la sua spettacolarita’. De Francesco c’era trent’anni fa’ e c’e ‘ ancora oggi con la sua passione subbuteistica e la sua classe che non l’ hanno mai tradito . Il 4-0 in finale contro Hodss arriva a completamento di un percorso che ha visto il giocatore del Grifo aggiudicarsi nettamente tutte le gare disputate .Il primato nell’Under 19 di Antonio De Francesco invece ha un particolare significato in prospettiva : grazie al trionfo di Glasgow , Antonio diventa n.5 del Ranking Mondiale e sale al primo posto della classifica nazionale di categoria . Una bella iniezione di fiducia per il Perugia in vista del girone di ritorno di Serie A e dell’esordio in serie D della corazzata Umbria Table Soccer , squadra satellite dell’Acs Perugia .