Convenzione tra Comune e Tribunale per i lavori di pubblica utilità

620
Resta in carcere Valerio Menenti
 

Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e il presidente del Tribunale, Aldo Criscuolo, hanno sottoscritto stamani, una convenzione per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità da parte di imputati per reati puniti con la sola pena pecuniaria o con pena detentiva non superiore a quattro anni di reclusione, ai fini della loro “messa alla prova”. La convenzione va ad integrare quella già vigente tra le parti dal 2011, con cui era stato disciplinato lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità da parte dei condannati ammessi a scontare il residuo di pena in forma sostitutiva. L’accordo prevede che il Comune – secondo quanto riferisce una nota dell’ente – non potrà impiegare nei lavori di pubblica utilità più di otto imputati contemporaneamente. L’attività non sarà retribuita. (Fonte: Ansa.it)