A Foligno protagonista il cinema sociale

93

A Foligno protagonista il cinema sociale. Domenica 27 maggio, alle ore 17.00 presso lo Spazio Zut!, “Una scomoda verità 2”, documentario con protagonista Al Gore

Nell’ambito del Progetto “Festival del mondo in comune – UmbriaMiCo” – volto a sensibilizzare la cittadinanza e diffondere conoscenza sui temi dello sviluppo sostenibile e sui processi di interdipendenza globale nel più ampio quadro dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e dei suoi 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Felcos Umbria insieme alla Ong Tamat e con la collaborazione dell’Associazione Casa dei Popoli, organizza a Foligno la rassegna cinematografica “C.I.A.C. – Cooperazione, Integrazione e Ambiente al Cinema”, che prevede tre appuntamenti nelle date del 27 maggio, 1 e 08 giugno.

Filo conduttore dell’intera rassegna è quello della cooperazione, nelle sue diverse declinazioni di attenzione all’ambiente, di integrazione e inclusione e, in generale, di sostenibilità.

Gli appuntamenti del 27 maggio e 08 giugno si svolgeranno in orario pomeridiano e sono rivolti a tutti, mentre la proiezione del 1 giugno si svolgerà in orario mattutino e vedrà il coinvolgimento degli studenti delle scuole secondarie di II grado.

Di seguito il cartellone degli appuntamenti ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Primo appuntamento domenica 27 maggio, alle ore 17.00 presso lo Spazio Zut!, con “Una scomoda verità 2”, documentario con protagonista Al Gore che affronta il problema del cambiamento climatico. Al termine della proiezione è previsto un dibattito sul tema con Grammenos Mastrojeni, Diplomatico italiano e Coordinatore per l’Ambiente e la Scienza presso il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, esperto in migrazioni e cambiamento climatico ed autore del libro “Effetto serra, effetto guerra”. In chiusura è previsto un aperitivo offerto dagli organizzatori.

La rassegna prosegue il 01 giugno alle ore 10.30 con la proiezione aperta alle scuole del territorio di Foligno, del film “La Mèlodie” di Rachid Hami, storia di un riscatto possibile attraverso la passione per la musica, che diventa motore di integrazione e inclusione.

Al termine della proiezione, che si terrà presso il Liceo Scientifico “ G. Marconi” nella sua sede distaccata di via B. Cairoli, ci sarà un momento di riflessione insieme agli studenti, acui parteciperanno le Associazioni del territorio impegnate sul tema.

L’ 8 giugno si tornerà allo Spazio Zut! per l’ultimo appuntamento in programma: alle ore 19.00 ci sarà la proiezione del film “La mia classe” di Daniele Gaglianone, dedicato al sempre più complesso tema dell’integrazione, di cui si discuterà con il regista al termine della proiezione. In chiusura è previsto un aperitivo offerto dagli organizzatori.

La rassegna C.I.A.C. rientra nell’ampio cartellone di eventi di UmbriaMico – Festival del Mondo in Comune, progetto coordinato dalla ONG Tamat e di cui FELCOS Umbria è partner, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.