“Pronta a sposare la causa dei magistrati onorari”

156
 

“Pronta a sposare la causa dei magistrati onorari”. Lo afferma la senatrice Fiammetta Modena (FI)

Di seguito, le dichiarazioni della Senatrice Fiammetta Modena (FI)

“Voglio esprimere la mia vicinanza e tutta la mia solidarietà sostanziale ai I magistrati onorari Gdp, Got e Vpo che hanno proclamato l’astensione dalle udienze civili e penali e dalle altre attività d’istituto  fino a prossimo 16 ottobre 2020 – così la Senatrice Fiammetta Modena di forza Italia e membro della commissione giustizia – riconosco le loro ragioni e ritengo che la protesta abbia fondamenti reali e per nulla sottovalutabili. Lo sciopero dei magistrati onorari è stato indetto come estrema misura dopo aver atteso inutilmente l’emersione dall’attuale stato d’illegittimità della categoria, come più volte denunciato a livello nazionale e sovranazionale, nonché ribadito prima dalla Commissione Europea e poi dalla Corte di Giustizia, e questa condizione impone oggi ai magistrati onorari di dare corso all’estremo strumento di protesta dell’astensione collettiva dal lavoro. Il mio apprezzamento – conclude la senatrice –  per questa protesta giunta per intero alla Consulta della Magistratura Onoraria e a tutte le sigle che ne fanno parte, A.I.M.O., A.G.O.T., A.N.M.O., A.N.G.D.P., CONF.GDP, FEDER.MOT., MOV. 6 LUGLIO, U.N.A.G.I.P.A., e U.N.I.M.O. Spero ora che il ministro della giustizia Bonafede raccolta questo ennesimo grido di protesta e di solitudine da parte di questi protagonisti veri della storia giudiziaria italiana”.