Squarta: “Bambino disabile costretto a casa”

140
 

Squarta: “Bambino disabile costretto a casa”. “Per mancanza insegnante sostegno” denuncia il presidente dell’Assemblea Legislativa

Il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria Marco Squarta, FdI, denuncia un episodio avvenuto in una scuola elementare della provincia di Perugia dove – spiega – un bambino è rimasto a casa perché non c’è l’insegnante di sostegno.

“L’alunno per seguire al meglio le lezioni ha necessità che un adulto gli stia vicino – riferisce Squarta – ma secondo quanto si è appreso dalla mamma prima dell’inizio dell’anno scolastico la famiglia ha ricevuto comunicazione da parte della direzione didattica a proposito del fatto che all’appuntamento con la campanella non ci sarebbe stata l’insegnante di sostegno. Sempre stando a quanto sostenuto dalla famiglia, allo stato, la scuola non sarebbe neppure in grado di indicare un tempo per la risoluzione del problema. In altre parole: la maestra non è stata nominata, ma con ogni probabilità sarà differente rispetto a quella dello scorso anno, e così il piccolo studente ha rinunciato al rientro in classe. Quello che sarebbe dovuto essere un giorno di festa si è tramutato per lui e per la sua famiglia in un giorno di tristezza”.