Siglato Protocollo d’intesa tra Avis Regionale Umbria e ARCS Legacoop Umbria

277
????????????????????????????????????

Nei locali della “Biblioteca Giorgio Basili” sita c/o Legacoop Umbria  in Str. S. Lucia 8 a Perugia , Avis Regionale Umbria  e l’Associazione Regionale Cooperative Servizi di Legacoop Umbria hanno stipulato un Protocollo d’intesa per promuovere la donazione del sangue. Le 2 associazioni hanno convenuto di promuovere tra i soci e i dipendenti delle cooperative aderenti ad ARCS Umbria la cultura della donazione favorendo la donazione di sangue dei propri lavoratori anche mediante la creazione di gruppi all’interno delle singole Cooperative in coordinamento con le sedi delle Avis Comunali. Inoltre le cooperative saranno coinvolte nelle manifestazioni Avis durante la giornata mondiale della donazione del sangue che si svolge ogni anno il 14 giugno. Verranno creati in base alle esigenze e con il supporto delle sedi comunali Avis gruppi di donatori di sangue all’interno delle singole cooperative.

“Ho accolto immediatamente la proposta di AVIS -afferma Vladimiro Zaffini Presidente ARCS di Legacoop- condivisa all’unanimità dalla nostra Direzione Regionale, in quanto testimonia ancora una volta la sensibilità della cooperazione sui temi sociali ed evidenzia come il donare qualcosa di sé verso qualcuno che non si conosce corrisponde alla massima espressione di come nel nostro sistema è vivo il senso di uguaglianza e fratellanza. Di fatto questo accordo è la sintesi estrema dei valori del movimento cooperativo.”

Arcs Legacoop Umbria considera la donazione del sangue gratuita, anonima e volontarie un atto che ben si colloca all’interno dei principi fondanti la cooperazione e pertanto con questo accordo ne favorisce la diffusione. La collaborazione tra le 2 associazioni permetterà di accrescere in Umbria la promozione della cultura della solidarietà, del volontariato e della donazione di sangue grazie alle sinergie che si attiveranno tra le 66 sedi Avis umbre e gli oltre 10.000 soci e dipendenti di più di un centinaio di cooperative di servizi in Umbria. L’Avis Regionale Umbria ricorda che ad ottobre 2015 la raccolta di sangue si è chiusa con un bilancio in negativo delle donazioni di sangue con un – 0,42% pari a 151 donazioni in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e 1.009 in meno rispetto a quelle programmate.

“Abbiamo redatto insieme un protocollo che regolamenta le azioni tra ARCS Legacoop e Avis -dice Giovanni Magara Presidente AVIS Umbria-  per implementare le attività soprattutto nell’ambito della promozione sociale che vanno verso l’allargamento della nostra base sociale. E’ importante donare perché nella nostra società, con l’innalzamento dell’età media, le terapie necessarie e collegate al sistema trasfusionale aumentano facendo aumentare consumi e necessità. Purtroppo in questo momento nella nostra regione avvertiamo una diminuzione nel contesto generale delle donazioni e queste attività che andiamo a promuovere sono volte all’aumento della base associativa così da garantire al sistema sanitario quelle disponibilità necessarie.”

L’Avis Regionale Umbria e ARCS Legacoop Umbria invitano tutti a diventare donatori di sangue al fine di garantire l’universalità del diritto alla salute ed uguali condizioni di qualità e sicurezza della terapia trasfusionale. Donare sangue, oltre cha fare bene agli altri, fa bene ad ogni donatore in quanto permette un accurato controllo del proprio stato di salute. L’Avis invita i giovani e tutti i cittadini tra i 18 ed i 60 anni, che ancora non sono donatori di sangue, a chiamare una delle 66 sedi Avis in Umbria, i cui recapiti sono indicati anche nel sito www.avisumbria.it, per poter avere informazioni utili sulle modalità per diventare donatori.