Monteleone di Spoleto: grande successo per la prima corsa campestre del Cammino di San Benedetto

1078
 

Nel maestoso scenario del Borgo Antico sotto la torre dell’orologio di Monteleone di Spoleto il 18 ottobre 2015, alle ore 13,30 si è svolta la premiazione della 1^ Corsa Campestre del Cammino di San Benedetto”, cammino che per gli onori della cronaca, inizia da Norcia, per attraversare molti luoghi a piedi o in bici, tra cui Subiaco, per terminare dopo 340 Km a Montecassino. La gara competitiva, che ha visto la partecipazione di una nutrita delegazione della Norcia Runners, per la sezione maschile, è stata vinta da Luigi Pontani dell’Atletica Spoleto 2010 con il tempo di 57.39, mentre per quella femminile, da Letizia Iacobelli della Amatori Podistica Terni, col tempo di 1.25.02. La terza donna in classifica, Pina Aquilante, della U.S. Roma 83, insieme ad altri atleti,  il giorno prima aveva fatto una perlustrazione del percorso e “Bibbo” il gatto nero di Piera, la titolare dell’Agriturismo di Colle del Capitano li aveva seguiti, ma nelle pozzanghere, delle abbondanti piogge dei giorni precedenti, aveva difficoltà a saltare e per non lasciarlo indietro veniva preso in braccio. Prima della partenza è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime dei nubifragi ed è stato intonato l’Inno di Mameli della Fanfara dei Carabinieri. Le impressioni a caldo sono state tante, nelle emozioni delle cose memorabili. Angelo Vincenzo Grasso, Segretario comunale di Monteleone, della Corsa dei Santi, all’arrivo, dopo aver percorso 13 km e 700 metri, allo stesso ritmo, si è espresso così:

una gara bellissima in mezzo alla natura incontaminata, sicuramente una esperienza indimenticabile da ripetere, magari partendo da Roccaporena”.

Francesco Giovannetti, che ha coordinato i non competitivi ha detto che quando era più giovane, gli piaceva fare la campestre per sentire il cinquettìo degli uccellini e  il rumore del vento, nella sensazione straordinaria di libertà che rompeva la fatica e, ha precisato:

nell’ambiente di rara bellezza , mi sono trovato a rivivere i miei vent’anni e, a parlare con tutti, mi hanno fatto scoprire delle cose che non conoscevo, che legavano il gruppo”.

Il Sindaco Marisa Angelini nonostante gli impegni istituzionali per l’inaugurazione della imponente Statua di Santa Rita a Cascia è stata presente all’arrivo a Roccaporena e ha voluto di persona premiare tutti gli atleti e i partecipanti, dichiarando:

“questa gara rimarrà nella storia”.

L’evento sportivo è stato realizzato con il contributo di vari sponsor e Aziende locali che hanno permesso di premiare anche le Società sportive. Per la sicurezza degli atleti, utilissima è stata la collaborazione del Team della Polizia locale, del Corpo Forestale dello Stato, della Caserma dei Carabinieri, insieme alla Guardia Medica e al Servizio Ambulanza che ha dovuto effettuare delle immersioni nel verde, senza particolari difficoltà.  I ragazzi della Protezione civile, insieme ad un altro gruppo di una costituenda Associazione Onlus di Roccaporena, hanno assicurato il presidio di tutto il percorso, nonostante le asperità del terreno. Il Servizio audio è stato curato da Remo Rosati, mentre quello video da Angelo Perleonardi. L’attività di comunicazione è stata svolta dall’Associazione ArcheoAmbiente e dalla Pro-loco di Ruscio, mentre il servizio di ristoro dalla Pro-Loco di Monteleone. Per saperne di più: www.ilmaratoneta.it.