“Le Rocche di Raccontano…”: festeggiamenti del Santo Patrono di Ferentillo

1012
 

Anche quest’anno ritorna puntuale nelle ultime due settimane di agosto, in onore dei festeggiamenti del Santo Patrono di Ferentillo San Sebastiano, una delle manifestazioni più importanti dell’Umbria, “Le Rocche Raccontano…”, un contenitore unico composto da eventi di tutti i generi che si svolgerà dal 18 al 28 agosto. Giunta ormai alla ventitreesima edizione “Le Rocche Raccontano…” vanta come evento principale i famosissimi “Quadri viventi”, oltre 2.500 anni di storia ferentillese narrati e rappresentati in 14 miniscene teatrali realizzate da quasi 500 “costumanti” che vestono i panni delle più svariate figure storiche che la storia possa offrire. Il visitatore verrà proiettato nel “Viaggio nei secoli”, accompagnato da una guida e dalla voce narrante, partendo dalle popolazioni preromane dei Naharki fino alla Grande Guerra, passando per la fondazione longobarda ed eremitica dell’Abbazia di San Pietro in Valle, Papa Bonifacio VIII e i movimenti eretici, la vita medievale e la vita di corte del Principe Lorenzo Cybo, la santa inquisizione e il rogo della strega, il brigantaggio, il miracolo della peste di San Sebastiano, le campagne napoleoniche e l’inizio dei moti risorgimentali, le grandi fiere del XIX secolo, la trebbiatura e l’inaugurazione della Tramvia Terni-Ferentillo nel 1909. Per due fine settimana, le due rocche di Precetto e Matterella, che da quasi un millennio sovrastano l’abitato del piccolo borgo umbro, faranno da sfondo ad una serie di eventi che si dirameranno in tutti e 10 i giorni della manifestazione. Oltre ai quattordici “Quadri Viventi”, dislocati fra le vie del paese, il fiume Nera e la parete di roccia per l’arrampicata, il programma della manifestazione prevede cortei storici in costume, spettacoli medievali, un raduno di tamburini provenienti da varie parti dell’Umbria, mostre, conferenze e concerti, tra cui quello della Banda Musicale “F. Miselli” di Ferentillo con la “Tromba del Cinema Italiano” M° Nello Salza (colui che ha inciso le colonne sonore di “The Hateful Eight” e “La Vita è Bella”) che interpreteranno le più belle colonne sonore dei film vincitori di Premi Oscar, da Nino Rota a Piovani passando da Morricone. Altra serata di punta all’interno del programma sarà sabato 20 agosto con l’eccezionale Notte Bianca giunta ormai alla quarta edizione e sempre in crescita di presenze. Tutto il paese si riempirà di gruppi musicali, artisti di strada, punti ristoro con prodotti tipici, fiere itineranti e giochi per tutte le età. Nelle principali piazze si alterneranno concerti di ogni genere dal Rock’n Roll anni 50 e il Reaggae ternano alla musica italiana d’autore e i canti Folk della Valnerina. Per tutta la durata della manifestazione sarà aperta la Taverna dell’Abbadia, dove tutti i visitatori potranno degustare i migliori prodotti tipici che la tradizione ferentillese possa offrire come i tartufi, l’olio Evo Biologico, la birra artigianale, il vino della Valnerina e la carne di maiale cinturino. Una manifestazione davvero unica nel suo genere che raccoglie centinania di volontari provenienti non solo da Ferentillo ma anche dai paesi e dalle città vicine come Terni, Spoleto, Arrone, Montefranco e Polino. La manifestazione è organizzata dalla Proloco di Ferentillo come spiega il Presidente Emilio Rosati “E’ dal 1992 che si realizzano “Le Rocche Raccontano…” e ormai per tutti noi oltre ad essere un appuntamento fisso dell’anno è anche un punto fondamentale per la nostra identità ferentillese che portiamo dentro di noi come una bandiera che svetta sui nostri cuori”.