Partiti i lavori del Polo Intermodale di Gualdo Tadino

158

Finanziati interamente con i fondi della strategia aree interne nord-est Umbria

   

 

Sono iniziati da pochi giorni i lavori, finanziati interamente con i fondi della strategia aree interne nord-est Umbria, riguardanti la realizzazione di un nuovo e moderno Polo Intermodale cittadino a Gualdo Tadino, punto di approdo del trasporto pubblico locale e più in generale porta di ingresso alla città e al servizio di tutta l’area interna nord-est dell’Umbria.

Un intervento che consentirà di ammodernare l’intera area, renderla più bella, funzionale e finalmente senza barriere architettoniche.

Tale intervento si inserisce in un più ampio programma di interventi pubblici, tutti già finanziati, che l’Amministrazione Comunale è stata in grado di attrarre grazie ad un lavoro quotidiano portato avanti tra tutte le componenti tecniche e non solo, per un importo complessivo, che da qui al 2026, porterà in dote all’Ente gualdese circa 300 milioni di euro complessivi.

“Siamo molto contenti e soddisfatti – ha dichiarato il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti – di aver attratto tante ed ingenti risorse pubbliche, che consentiranno alla città di essere più moderna, attrattiva, competitiva e con servizi all’avanguardia. In questi giorni i cittadini stanno vedendo in diverse zone della città diverse gru e mezzi pesanti all’opera. Ci scusiamo per qualche disagio che possa esserci, ma tutto questo consentirà a Gualdo Tadino di crescere e migliorare. In un periodo nel quale assistiamo ad un proliferare quotidiano di mirabolanti promesse elettorali, la rotta sulla nostra bussola è sempre molto chiara e definita: continuare a fare cose utili con risorse certe, senza finanza creativa, che siano in grado di dare risposte concrete ai reali bisogni dei cittadini e di dare lavoro a professionisti ed imprese del territorio”.