Marsciano: la presentazione del libro di Bearzi “Fiabe d’Acqua”

610
 

Venerdì 28 aprile alle 17.30 a Marsciano, presso la biblioteca “Luigi Salvatorelli” in piazza dello Statuto, presentazione dell’ultimo libro di Giuseppe Bearzi Fiabe d’Acqua, edito da Morlacchi. Ispirato dalla inarrivabile poesia di “Amore e Psiche”, “Il piccolo principe”, “Cenerentola” nella versione originaria però di Giambattista Basile, Fiabe d’acqua si snoda in due diversi ambienti: la laguna Nord di Venezia e la riva Sud Est del lago Trasimeno, luoghi che rivelano nell’attenzione ai dettagli naturalistici e alle attività umane di un tempo la loro struggente bellezza. Luoghi ideali per fiabe che, in quanto tali, appartengono al passato, ai suoi mondi, sentimenti, emozioni. Alle sue metamorfosi e rivelazioni di una narrativa per adulti più che per bambini. Senza tuttavia escluderli. LA SIRENETTA DELLA LAGUNA, ambientata tra i paludi di Burano e la Venezia decadente di fine Ottocento, narra le vicende di una ricca fanciulla veneziana, trasformata per un maleficio in sirena, e di un ragazzo di Burano, alle prese con le sue prime esperienze di pescatore. In un gioco intriso di nebbie, maghi, tesori, antichi sistemi di pesca, naufragi, rematori e gegie, gli eventi si susseguono incalzanti, portando a un logico ma inatteso finale. LA CRUNA DEL L AGO, ambientata sulle sponde del Trasimeno, narra invece le vicende di una fanciulla, trasformata da un maleficio in rana, e dalla missione di un duca che si fa giullare per riportarla alle sue fattezze originarie. Tutto avviene nel rispetto degli elementi naturalistici e antropologici del contesto prescelto e passano attraverso avventure e colpi di scena emozionanti e ricchi di sorprese. Le due trame sono diverse, perché condizionate dall’ambiente ove si svolgono, dalla condizione sociale dei personaggi e dagli obiettivi che essi si pongono. In entrambe emergono la figure femminili, il loro bisogno di liberarsi dai vincoli cui sono soggette e i conflitti etici che soffrono per poterli raggiungere. Dopo il saluto del sindaco Alfio Todini, presenterà il libro Sebastiano Giuffrida, editor multimediale, e lo commenteranno Gianluca Galli, editore, l’Autore e il pubblico. Concluderà l’incontro Francesca Caproni, direttrice GAL Trasimeno e Orvietano. L’ingresso è libero.