“Le mascherine non sono un ostacolo all’apprendimento”

119
 

“Le mascherine non sono un ostacolo all’apprendimento”. Franco Chianelli, fondatore del Comitato per la Vita Daniele Chianelli: “Per i nostri ragazzi rappresentano la normalità”

“Le mascherine ‘a scuola’ sono la normalità per i nostri bambini e ragazzi. Possiamo dire che non sono assolutamente un ostacolo all’apprendimento”.

Ad assicurarlo è Franco Chianelli, fondatore e anima del comitato per la vita intitolato a figlio Daniele che gestisce il residence annesso all’ospedale di Perugia dove trovano accoglienza i giovani pazienti in cura presso l’oncologia e l’oncoematologia pediatrica e le loro famiglie. Struttura che ospita anche una scuola gestita dal circolo didattico di San Sisto. Gli adolescenti che frequentano le lezioni al residence (da 15 a 20 a seconda dei periodi) “si abituano subito” alle mascherine che da lunedì dovranno indossare i loro coetanei alla ripresa dell’anno scolastico, assicura Franco Chianelli con l’ANSA.

“Per loro – spiega – anche un semplice raffreddore rischia di essere fatale. Sono quindi abituati a usare le mascherine e a curare l’igiene delle mani”.

I dispositivi di protezione non rappresentano un ostacolo nemmeno per i ragazzi più grandi.

“Uno di loro, ricoverato e ospite del residence – ha detto Chianelli – si è anche laureato alla presenza della commissione. Per chi è qui rappresenta uno stimolo importantissimo studiare per pensare di tornare alla vita ‘normale’.

E’ – conclude Franco Chianelli – un grande aiuto anche per le cure”.