“La Lega presenta una mozione per istituire dei ‘parcheggi rosa’ per le donne in gravidanza e neo mamme”

118

“La Lega presenta una mozione per istituire dei ‘parcheggi rosa’ per le donne in gravidanza e neo mamme”. Accade nel Comune di Orvieto

Il gruppo Lega al consiglio comunale di Orvieto, ha depositato una mozione, a prima firma del consigliere Federico Fontanieri, che impegna la giunta ed il sindaco ad istituire stalli di sosta denominati “parcheggi rosa” riservati alle donne in stato di gravidanza o con prole neo-natale al seguito.

“La mission dell’atto è quella di consentire a tutte le donne, residenti nel Comune di Orvieto, incinte o con bimbi appena nati, che utilizzano un veicolo, la possibilità di ottenere un contrassegno temporaneo rosa (C.T.R.) che permetta al mezzo da loro condotto, l’esenzione dal pagamento del parcheggio negli ‘Stalli Rosa’ all’interno della città di Orvieto. Chiediamo inoltre a questa amministrazione l’allestimento di aree di sosta denominate ‘Parcheggi Rosa’ realizzate in zone già destinate a parcheggio, con idonea segnaletica orizzontale e verticale e di istituire e predisporre il contrassegno temporaneo di rosa (C.T.R.), quale unico titolo comprovante l’autorizzazione a poter usufruire di tali stalli dedicati. Per evitare abusi, è fondamentale disciplinare la procedura di richiesta e rilascio del contrassegno temporaneo, in maniera precisa”.

“Abbiamo sentito l’esigenza – aggiunge il referente Lega Comprensorio Orvietano, Davide Melone – di portare avanti questa proposta di buon senso per ridurre al minimo i disagi che le donne in stato di gravidanza e le neo mamme, alle prese con carrozzine e passeggini dei figli piccoli, subiscono nei quotidiani spostamenti cittadini, soprattutto per la difficoltà nel trovare parcheggio. I ‘Parcheggi Rosa’ (in prossimità di scuole, asili nido, negozi per l’infanzia e di ogni altra area sensibile, ritenuta utile alle mamme e alle donne in stato di gravidanza) darebbero un grande contributo sociale e consentirebbero alle donne, di vivere questo particolare momento della loro vita, con più serenità e meno stress. I ‘Parcheggi Rosa’ destinati ai soggetti deboli, non sono previsti dal vigente Codice della Strada e pertanto, non essendo possibile sanzionare le occupazioni indebite, l’iniziativa si fonda esclusivamente sulla responsabilità e sul senso civico dei cittadini, invitati a rispettare i soggetti beneficiari dei parcheggi riservati. Noi della Lega non lasciamo indietro nessuno ed il nostro obiettivo è quello di migliorare, con azioni tangibili, la qualità della vita di tutti di cittadini”.