Carissimi annuncia mozione sulle cure odontoiatriche per anziani e persone con disabilità

306

Così Daniele Carissimi, Lega Umbria, che annuncia una mozione sull’odontoiatria sociale e le cure odontoiatriche per anziani, persone con disabilità e con fragilità socioeconomiche

“Gli anziani, le persone con disabilità e quelle in condizioni di vulnerabilità economica hanno sempre più difficoltà ad accedere alle cure odontoiatriche, con inevitabili conseguenze sanitarie e sociali. È necessario individuare soluzioni concrete per garantire un contenimento dei costi delle prestazioni odontoiatriche, dando priorità alle fasce più deboli della popolazione”.

   

“L’assistenza odontoiatrica – continua Carissimi – è uno degli anelli più deboli del servizio sanitario nazionale. La sanità pubblica copre una quota molto limitata del fabbisogno odontoiatrico della popolazione e l’assistenza, la prevenzione e le cure in tale ambito sono in larga parte appannaggio del settore privato”.

“La quota di popolazione che si rivolge al dentista o all’ortodontista è in costante diminuzione. La quota di servizi coperta dal settore pubblico o convenzionato è estremamente ridotta e i motivi alla base della rinuncia alle visite e ai trattamenti odontoiatrici sono nella maggior parte dei casi di natura economica, con più forte incidenza nelle fasce sociali più fragili”.

“Per le persone anziane, le difficoltà di accesso alle cure odontoiatriche sono determinate nella maggior parte dei casi dall’impossibilità di sostenere le spese per l’assistenza da parte di un dentista privato. Quanto, invece, ai pazienti portatori di disabilità, per i quali le patologie odontoiatriche si manifestano statisticamente con una maggiore incidenza e gravità, l’accesso alle cure dentali risulta ancora più complessa in quanto presuppone un approccio personalizzato, la sedazione profonda, un ambiente clinico dotato di una sala operatoria opportunamente attrezzata e personale specializzato”.

“In Umbria vige una disciplina regionale sulla rete dei servizi di cure odontoiatriche con erogazione diretta nelle strutture pubbliche al fine di garantire ai propri cittadini, con forme agevolate, le prestazioni di assistenza odontostomatologica. Tuttavia, le previsioni di tale legge non hanno avuto gli esiti sperati, ossia di far avere a prezzi calmierati le prestazioni odontoiatriche anche ai meno abbienti”.

“La mozione che ho appena depositato ha l’obiettivo di  impegnare la Giunta a individuare soluzioni concrete per dare attuazione a quanto previsto alla l.r. 11/2015 in materia di contenimento dei costi per gli utenti per prestazioni odontoiatriche, dando priorità alle fasce più deboli della popolazione; a promuovere campagne di prevenzione della salute del cavo orale e check-up odontoiatrici, indispensabili per la diagnosi precoce di gravi patologie; a rendere accessibili per la popolazione anziana con fragilità di carattere economico le visite odontoiatriche e a valutare la sostenibilità di un sistema di rimborsi per le protesi dentarie e, infine, a promuovere la diffusione, all’interno delle strutture sanitarie e sociosanitarie umbre, di percorsi di accoglienza per l’assistenza e la cura odontoiatrica delle persone disabili”.

“La salute orale è parte integrante dello stato di salute generale e della qualità della vita di ogni individuo, come riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’accesso all’assistenza odontoiatriche deve quindi essere garantito a tutti i cittadini, eliminando il divario nella capacità di fare fronte alle spese necessarie per la prevenzione e la cura” conclude Carissimi.