“I love shopping”: progetto di inclusione del Comune di Città di Castello

253
Fonte e foto ANSA
 

“I love shopping”: progetto di inclusione del Comune di Città di Castello. Con la collaborazione dell’Associazione “La Rondine”, l’amministrazione tifernate sostiene i cittadini con difficoltà di comunicazione verbale

Anche per chi ha difficoltà con la comunicazione verbale sarà possibile fare acquisti in autonomia nel centro storico di Città di Castello grazie al progetto ‘I love shopping’, promosso dal Comune nell’ambito di Agenda urbana con la collaborazione della cooperativa La Rondine e del consorzio Pro centro. Attraverso lo strumento della Comunicazione aumentativa e alternativa, Caa, saranno realizzati dei quaderni con le icone dell’oggetto da acquistare, il costo ed eventuali altre indicazioni necessarie alla compravendita.

“Il titolo può sembrare un invito al consumismo ma in realtà è un invito all’inclusione”.

Queste le parole dell’assessore alle Politiche sociali Luciana Bassini presentando il progetto, rivolto alle persone con disabilità verbale, disturbi cognitivi o dello spettro autistico, insieme all’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti. Con loro Francesca Forni, responsabile del progetto per la cooperativa La Rondine, e Flavio Benni, presidente del consorzio Pro centro, nonché una folta rappresentanza di commercianti.