Gubbio: sarà Avis il testimonial dell’accensione dell’Albero di Natale

134

Cerimonia in presenza, anche se contingentata, il 7 dicembre. Il sindaco: “Grande segno di speranza”

Sarà Avis, Associazione volontari italiani del sangue, il testimonial 2021 per la quarantunesima accensione dell’Albero di Natale più grande del mondo di Gubbio, il prossimo 7 dicembre.

“In uno dei momenti storici più difficili della storia dell’umanità – ha spiegato questa mattina a Palazzo Pretorio, in conferenza stampa, il presidente del comitato degli “Alberaioli” Giacomo Fumanti – vogliamo dare voce e onore al merito a chi da oltre novant’anni si dedica al volontariato per il bene comune e del prossimo. Una realtà ormai capillare su tutto il territorio nazionale che, proprio come noi, ha fatto del volontariato e del lavoro di squadra i propri punti cardine per costruire qualcosa di importante”.

A più riprese Fumanti ha ricordato come “abbiamo ritenuto importante riconoscere pubblicamente il grande sforzo messo in campo da Avis negli ultimi due anni per  fronteggiare il virus con donazioni di sangue e plasma, quanto mai importanti nella cura e nella ricerca scientifica. L’invito ad accendere il grande abete luminoso natalizio vuol essere una forma di gratitudine per l’importanza del lavoro che ogni giorno, dal 1927, viene svolto dall’associazione con impegno, passione e grande umanità”.

A Gubbio, per l’accensione del 7 dicembre, saranno presenti il presidente nazionale di Avis, Gianpietro Briola, il consigliere nazionale Giovanni Magara, il presidente regionale dell’Umbria, Enrico Marconi, il presidente provinciale di Perugia, Giorgio Meniconi, e il presidente della sezione di Gubbio, Loris Ghigi.

Nel corso della conferenza di questa mattina il sindaco di Gubbio Filippo Stirati ha spiegato: “Tra i tanti messaggi di speranza che cominciano a manifestarsi in questa difficoltosa ripartenza, accendere l’Albero di Natale più grande del mondo con una presenza, certo controllata, di cittadini, associazioni, autorità, sarà certo un bel segnale. Quello dei volontari “alberaioli” è un lavoro che non ci stancheremo mai di definire encomiabile. La nostra stessa comunità si basa su una molto virtuosa sinergia tra le istituzioni e il ricco e variegato mondo associativo e del volontariato. Siamo entusiasti anche per la scelta di Avis, realtà che ha dato prove altissime di impegno durante tutta l’emergenza  pandemica, come peraltro tutta la sanità pubblica. C’è certamente da parte mia e da parte di tutta l’amministrazione una grande emozione per questa giornata che verrà: il nostro albero, per ciò che rappresenta in termini di bellezza e di valori che incarna, è un’operazione unica al mondo”.

Il Vescovo Luciano Paolucci Bedini ha sottolineato come “la scelta di Avis ci ricorda che, anche nei periodi più difficili, c’è una cosa che non può fermarsi: il prendersi cura l’uno degli altri, anche dei più piccoli e dei più fragili. Questo nostro albero, fatto di luci ma anche di alberi, foglie, e di tutta la natura che si snoda sulle vie del monte Ingino, ci ricorda anche che il rispetto dell’ambiente e dell’armonia tra noi e ciò che ci ospita deve essere un altro forte punto di attenzione. Ci auguriamo che l’accensione rafforzi il legame di tutti noi con sant’Ubaldo e coi valori del quale il nostro Patrono è portatore: l’albero di Natale è un segno che da un lato ha laicizzato il Natale, è vero, ma tutti cerchiamo in questo simbolo quei valori che non possono mancare per il nostro camminare insieme verso un futuro migliore, e i valori religiosi non possono che far parte di questo indispensabile bagaglio”.

La cerimonia di accensione si svolgerà presso l’area della pista ciclabile Le Cerque, in località San Biagio. Una soluzione che permetterà al comitato degli “Alberaioli” di ospitare mille persone, che potranno accedere munite di Green pass e mascherine, nel rispetto delle normative anti contagio. Per l’occasione è previsto l’ingresso contingentato attraverso il cancello principale della struttura sportiva rivolto verso la “bretella” di via Madonna dei Perugini all’incrocio con via Vito Schifani, mentre l’uscita sarà possibile dal cancello a nord della struttura, rivolto verso via Rocco Dicillo.

I mille tagliandi gratuiti per accedere all’area della cerimonia, saranno disponibili presso l’Ufficio informazioni turistiche di via della Repubblica e presso l’infopoint-biglietteria del circuito ChristmasLand in piazza Quaranta Martiri, di fronte alla ruota panoramica.

La cerimonia di accensione sarà trasmessa in diretta sui canali social dell’Albero di Gubbio (Facebook, YouTube, Instagram), su Trg al canale 11 e online su www.trgmedia.it.