Al vaglio le carte delle indagini sugli appalti a Terni

821
Terni: avvisi di fine indagini per i consiglieri del Comune

Polizia e guardia di finanza sono al lavoro per mettere in ordine e iniziare ad analizzare le decine di delibere e documenti, informatici e cartacei, sequestrati nel corso delle 30 perquisizioni svolte nell’ambito dell’indagine su presunte irregolarità negli appalti affidati dal Comune di Terni a sette cooperative. Sei i filoni al centro dell’inchiesta, che vede indagate attualmente 16 persone, tra cui due assessori: l’appalto di gestione della Cascata delle Marmore, quello dell’illuminazione pubblica, della gestione del verde, della realizzazione dell’impianto anti-incendio al Caos, delle mense e di alcuni servizi passati alla società TerniReti. Inchiesta in merito alla quale il sindaco, Leopoldo Di Girolamo, riferirà lunedì in Consiglio comunale. Una vicenda che definisce “nella primissima fase” e “ancora molto lontana dal delinearsi”. Di Girolamo afferma quindi che il suo unico interesse è che si “chiarisca presto” e “la verità emerga in tutta la sua nettezza”.