Verini: “La scomparsa di Venanti colpisce chi ama il bello”

269

‘Se ne è andato in punta di piedi’ dice il senatore Pd

   

Franco Venanti se ne è andato prendendoci di sorpresa.

Sorprendendoci e addolorandoci”: a dirlo è il senatore del Pd Walter Verini.

“Se ne è andato in punta di piedi. Con quella eleganza che caratterizzava la sua vita, il suo tratto, le sue opere” aggiunge.
“La sua scomparsa – sottolinea Verini in un comunicato – colpisce innanzitutto la sua famiglia, cui va il nostro forte abbraccio. Ma colpisce molto anche i tantissimi suoi amici e ammiratori, gli amanti del bello, dell’arte e della cultura. E lascia un vuoto nella sua Perugia, che ha amato e vissuto davvero come pochi. Restano le sue opere, il suo percorso artistico e culturale, la sua personalità curiosa e innovativa.
Tutte queste cose ne hanno fatto uno degli artisti italiani più interessanti del Novecento e di questo primo ventennio del Duemila. Gli sarò sempre grato per avermi chiesto, pochi anni fa, di scrivere la prefazione ad un libro sulla sua biografia.
Quella richiesta rappresentò per me un onore, come quella di chiedermi di dire qualche parola all’inaugurazione della sua ultima personale a Deruta, appena poche settimane fa. Porterò nel cuore – conclude Verini – la telefonata che mi fece il giorno dopo come l’amicizia e la stima di cui mi ha fatto dono”.