Manifestazione Sanità, Verini: “La regione ascolti la piazza e cambi linea”

757
 

“La manifestazione dei sindacati a difesa della sanità pubblica è stata importante, perché ha messo al centro la salute dei cittadini, che deve essere un diritto. Oggi in Umbria questo diritto non è garantito. Questo soprattutto a causa di scelte e di non scelte da parte alla Regione che sono il frutto da un lato di profonda di inadeguatezza di governo e dall’altro di volontà.
Ciò vuol dire quotidiano deperimento di ospedali e servizi territoriali; allungamenti a dismisura delle liste d’attesa; chiusura di troppi reparti; mancanza ormai cronica di personale sanitario; tagli di spesa.  A guadagnarci è la sanità privata.
I sindacati hanno dato voce alle aspettative dei cittadini. In piazza abbiamo ascoltato non solo proteste, ma anche proposte serie e ragionevoli. La Regione non può continuare così. Deve ascoltare questa piazza e cambiare radicalmente linea”.