“Verificare la mancanza dei farmaci salvavita, intervenire subito”

149
 

“Verificare quello che sta accadendo sui farmaci salvavita che, a quanto risulta, sarebbero in esaurimento nelle scorte delle Asl dell’Umbria”.

Così il capogruppo del Partito democratico, Tommaso Bori,

“in merito a diverse segnalazioni ricevute su risorse, quanto mai fondamentale per tutti i cittadini dell’Umbria, soprattutto in emergenza sanitaria”.

“Sono diversi gli umbri – spiega Bori – che esprimono preoccupazione perché hanno appreso dalle farmacie e dai propri medici che farmaci di cui si avvalgono (insulina, anticoagulanti, ecc…) sono in esaurimento e che manchino nuovi ordini. Una questione che, se fosse vera, oltre ad essere molto grave, causerebbe oltre che un allarme sociale, un vero e proprio esodo da parte di tutti quei cittadini che ne fanno uso e che non avrebbero alternativa se non quella di andarle a cercare in altre regioni”.

“I farmaci salvavita – prosegue Bori – sono uno strumento che il sistema sanitario umbro, pubblico e universalistico, ha sempre messo a disposizione e un eventuale cambio di strategia sarebbe di una gravità inaudita. Per questo chiediamo all’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, di chiarire sulla veridicità di quanto riferito e, nel caso, di specificarne motivi e anche soluzioni, quantomai urgenti”.