Un nuovo mezzo per la Cooperativa La Rondine grazie a Carta Etica UniCredit

313

Un nuovo mezzo per la Cooperativa La Rondine grazie a Carta Etica UniCredit. Lo speciale pulmino sarà utilizzato per il trasporto di persone con disabilità. È stato acquistato grazie ai fondi raccolti dalla banca con la speciale carta di credito

Un nuovo mezzo attrezzato, un pulmino da utilizzare per il trasporto di persone disabili, è stato acquistato dalla Società Cooperativa La Rondine di Città di Castello (Perugia) grazie ai fondi in parte raccolti con UniCredit Card Flexia Classic Etica, la carta di credito che, senza costi aggiuntivi per il cliente, permette ad ogni utilizzo di contribuire a iniziative solidali. Grazie al suo particolare meccanismo, infatti, con il contributo della banca pari al 2 per mille di ogni spesa effettuata, si alimenta il Fondo Carta Etica che negli ultimi dieci anni ha permesso ad UniCredit di supportare più di 650 iniziative benefiche in tutta Italia.

Il nuovo automezzo servirà per favorire l’autonomia di giovani adulti disabili tra i 18 e i 35 anni, residenti nel territorio della Zona Sociale 1 Umbra, con disabilità psico-fisica che limita parzialmente o gravemente l’autonomia nella gestione degli atti di vita quotidiana. Ciò consentirà a questi giovani di partecipare a laboratori/percorsi socio-educativi e occupazionali con il coinvolgimento di imprese locali e associazioni di volontariato.La proposta progettuale che la Cooperativa “La Rondine” ha sviluppato, è orientata alla realizzazione di una proposta territoriale, diurna, di formazione all’autonomia, che non esisteva finora nel territorio e che risponde ai bisogni emergenti dei giovani adulti disabili. La cooperativa, per la realizzazione di tale progetto, mette a disposizione dei locali che offrono la possibilità di progettare interventi in vari moduli. Non ultimo, il locale situato in via XI settembre a Città di Castello, dove è stato avviato il laboratorio/negozio“100%”, nel quale è possibile ammirare e acquistare manufatti artigianali nati dal sapiente lavoro di giovani adulti con disabilità psico-fisica.

“E’ fondamentale – ha dichiarato Luciano Veschi, Presidente della Cooperativa La Rondine –  sostenere l’autonomia dei giovani adulti con disabilità, avendo a disposizione un mezzo dedicato, attrezzato e adattato alle esigenze dei fruitori, a loro completa disposizione con autisti ed accompagnatori, per gli spostamenti da e verso casa, nonché per i contatti con il territorio e le uscite previste quotidianamente. Il nostro è un progetto che coinvolge giovani adulti disabili con obiettivi riabilitativi ed occupazionali, oltre che socializzanti, non si può quindi non considerare l’aspetto degli spostamenti, che non possono essere lasciati al caso o a carico delle famiglie e che la persona disabile non può gestire autonomamente, in un territorio in cui sono presenti diverse zone montane e in cui i mezzi pubblici non riescono a coprire il totale fabbisogno delle famiglie che fanno i conti con la disabilità.”

Dal 2005 i clienti UniCredit, utilizzando Carta Etica, hanno contribuito a supportare progetti di utilità sociale in tutta Italia (oltre 750 iniziative locali) con circa 19 milioni di euro. Grazie ai fondi messi a disposizione da UniCredit Card Flexia Carta Etica vengono individuate e sostenute alcune tra le tematiche sociali più urgenti. Un impegno che conferma l’attenzione del Gruppo bancario alle esigenze delle fasce più deboli della comunità.

La consegna ufficiale del pulmino è avvenuta mercoledì 19 febbraio,alla presenza di Luciano Veschi, Presidente della Cooperativa La Rondine e di Luigi Giganti, Area Manager di UniCredit.