Todi, Mogol e Richy Tognazzi in visita alla “Queen Pass Movie”

123
 

La personale di MaMo, ad ingresso libero, è visitabile alla sala delle Pietre del palazzo del Popolo

Un Mogol visibilmente emozionato ha preso parte ieri pomeriggio (venerdì 22 luglio) al vernissage della “Queen Pass Movie”, la personale di MaMo (all’anagrafe Massimiliano Donnari), patrocinata dal Comune di Todi, visitabile fino al prossimo 3 agosto presso la sala delle Pietre nel palazzo del Popolo (l’ingresso è libero). Di certo uno dei parolieri e dei produttori discografici tra i più famosi d’Italia non si aspettava di ammirare un quadro dedicato a lui e all’indimenticato Lucio Battisti che l’artista perugino aveva realizzato nel 2017. Ed invece così è stato. Con interesse ha ascoltato MaMo spiegargli il perché di questa opera intitolata “Battisti & Mogol”.

“Sono stato molto contento quando ho visto Mogol entrare in sala. Avevo realizzato questo quadro nel 2017 – spiega MaMo – ispirandomi a vari temi che hanno legato questi due grandi artisti a partire dall’inserimento di due dischi, perché loro ne hanno venduti tantissimi, che li rappresentano e che sono collegati tra loro da un fiume di parole che, nel mio caso, sono ‘il nostro canto libero’, che riprende il titolo della celebre canzone ‘il mio canto libero’. Nella parte superiore del quadro c’è un cavallo che rappresenta il mitico viaggio, fatto da Battisti e Mogol nel giugno del 1970. I due artisti partirono a cavallo da Milano fino ad arrivare a Roma, fu un viaggio rivoluzionario per l’epoca”.

Ma per MaMo le sorprese non sono finite. Nel pomeriggio anche Richy Tognazzi gli ha fatto visita e ha ammirato il quadro che l’artista perugino ha dedicato al padre. Tra i presenti al vernissage, curato per la parte enogastronomica da Liomatic, anche l’assessore Paola Agabiti (che ha preso parte anche al taglio del nastro), molti rappresentanti delle istituzioni tra cui il sindaco ed il vice sindaco di Todi, Antonino Ruggiano e Claudio Ranchicchio, l’assessore alla cultura e turismo di Deruta, Piero Montagnoli, l’imprenditore Eugenio Guarducci e molti rappresentanti del mondo istituzionale, economico e sociale non solo umbri ma anche provenienti da fuori regione.

L’esposizione, abbellita dai tappeti di Ekbatan, sarà fruibile dal 25 al 3 agosto dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19; nei giorni del 23 e 24 agosto, in concomitanza con gli eventi dell’Umbria Cinema Festival l’apertura sarà prolungata fino alle ore 21.