Todi: è buono l’andamento del turismo nel mese di marzo

900
 

Buono l’andamento dei flussi turistici a Todi nel mese di marzo, favoriti anche dal periodo delle festività di Pasqua. I dati comunicati dagli operatori del territorio all’Ufficio Turistico comunale indicano, in termini assoluti, che gli arrivi sono stati 6.042 e le presenze 10.631. Aumentano i turisti italiani, che sembrano gradire sempre più la proposta dell’Umbria e delle sue città, con Todi in buona posizione. Per quanto riguarda le strutture ricettive, l’aumento maggiore riguarda l’extralberghiero, ma anche per le strutture alberghiere i dati risultano incoraggianti. Segno positivo anche per le rilevazioni relative al primo trimestre 2016, che a Todi vede crescere le percentuali di arrivi (+9,45%) e presenze turistiche (+34,5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nei primi tre mesi dell’anno, gli arrivi sono passati complessivamente da 10.490 a 11.482, mentre le presenze da 15.134 a 20.352. Particolarmente significativi saranno i dati di aprile per considerare gli effetti della Pasqua anticipata.

“Si tratta di risultati incoraggianti – commenta l’Assessore comunale al Turismo Andrea Caprini – che premiano l’impegno congiunto di Comune, istituzioni regionali ed operatori del settore, e che lasciano ben sperare per i prossimi mesi. Attendiamo ora i dati relativi al mese di aprile per confermare il trend positivo in vista della stagione turistica imminente”.