Todi celebra la Giornata della gentilezza ai nuovi nati (21 marzo)

73

Todi celebra la Giornata della gentilezza ai nuovi nati (21 marzo). “Per crescere un bambino ci vuole un villaggio”

 

Questo proverbio africano rappresenta lo spirito con il quale domenica 21 marzo l’amministrazione di Todi celebra la Giornata della Gentilezza ai nuovi Nati instaurata dall’Associazione Cor et Amor nella rete dei Comuni della Gentilezza.

È un momento importante per l’accoglienza “istituzionale” nella comunità dei nati nel 2020. In un momento complesso come quello che stiamo vivendo “dare il benvenuto al nostro futuro” attraverso la Giornata Nazionale della Gentilezza ai Nuovi Nati ha lo scopo di alimentare il desiderio di rinascita, la forza della resilienza della comunità e i sentimenti di speranza di cui il nostro presente ha bisogno per ripartire.

In questa occasione di questa giornata verrà consegnato simbolicamente ad un bambino nato nel 2020 e alla sua famiglia un “Pacco di Benvenuto” preparato dalla Farmacia Comunale di Todi, in accordo con Afas che condivide con l’amministrazione questo progetto, grazie alla preziosa e proficua collaborazione con il presidente Antonio D’Acuto e Direttore generale Raimondo Cerquiglini, presenti all’evento, insieme alla direttrice Valentina Ronconi.

Nel pacco oltre ai prodotti per la prima infanzia, le famiglie potranno trovare due brochure esplicative sui servizi presenti sul territorio comunale e le misure delle quali possono beneficiare le famiglie con bambini, un libro di lettura, la tessera della biblioteca comunale di Todi e la “Chiave della Gentilezza”, un simbolo della sensibilità condivisa dalla comunità con la quale si vuole accogliere e far crescere il bambino.

Tutti i nati del 2020 riceveranno a casa una lettera di benvenuto con un coupon con il quale potranno recarsi a ritirare il pacco presso la farmacia comunale di Todi Afas n.11.

A settembre le scuole primarie di Todi sono state protagoniste di numerose iniziative, in occasione dei “Giochi della Gentilezza” come “La Panchina della Gentilezza”, un luogo dove riscoprire la reciprocità attraverso le parole gentili ed il rispecchiamento empatico, “Il Cesto della Gentilezza”, una raccolta di beni di prima necessità che i bimbi delle scuole hanno messo a disposizione del Comitato Tuderte della Croce Rossa Italiana e Il Gruppo Volontario Vincenziano per l’aiuto alimentare.

“Quando si parla di Gentilezza – commenta l’assessore Alessia Marta – l’intera comunità risponde sempre in modo straordinario. Questo dimostra il desiderio che c’è di condivisione di uno stile che oltre a valorizzare i gesti e le parole, accomuna tutta la nostra realtà che diventa il luogo nel quale vogliamo far crescere i bambini nuovi nati che sono la nostra speranza, il nostro futuro. Iniziative come questa del pacco di benvenuto e la chiave della gentilezza sono un piccolo gesto che però vuole comunicare la presenza forte e costante dell’amministrazione accanto alle famiglie, oggi alle prese con sempre maggiori difficoltà, e un messaggio alle tante coppie che devono  pensare al loro futuro con fiducia e serenità. Continueremo a lavorare incessantemente in questo senso con tutte le sfide che quest’emergenza ci sta ponendo di fronte, tenendo sempre al centro i bambini, i ragazzi e le loro famiglie”.