Premio letterario Clara Sereni, la Giuria al lavoro sui 47 manoscritti inediti ricevuti

522
 

Premio letterario Clara Sereni, la Giuria al lavoro sui 47 manoscritti inediti ricevuti.  Un primo bilancio sui testi inediti ricevuti. La premiazione dei vincitori in programma sabato 21 novembre alla Sala dei Notari di Perugia alla presenza delle autorità, della Giuria Specialistica e dei due Presidenti di giuria, Walter Veltroni e Liliana Segre

 

Si riunirà in seduta plenaria venerdì 11 settembre, a Villa Spinola di Perugia, sede della Fondazione Listone Giordano, la Giuria Specialistica del Premio letterario nazionale Clara Sereni, per un primo bilancio e un confronto sui 47 manoscritti inediti in gara.

“I testi che abbiamo ricevuto – spiegano dal Premio – denotano un’attenzione alle tematiche proposte nel Bando, tenendo conto delle varie declinazioni possibili tra romanzi, racconti e biografie. I temi, come è noto, riguardavano il mondo femminile e quello sociale, compresi il disagio e le fragilità, argomenti sicuramente non facili da affrontare in narrativa soprattutto da esordienti. E invece la sorpresa: non solo donne, ma categorie e scritture molto diverse tra loro hanno partecipato a questa prima edizione, giovani e meno giovani dall’Italia e dall’estero hanno inviato manoscritti”.

La decina finalista nella sezione inediti verrà comunicata ufficialmente il 15 ottobre, mentre i vincitori – categoria edito e inedito – verranno proclamati durante la cerimonia di premiazione in programma sabato 21 novembre alla Sala dei Notari di Perugia, alla presenza delle autorità, della Giuria Specialistica e dei due Presidenti di giuria, Walter Veltroni e Liliana Segre.

“Siamo pienamente soddisfatti del risultato raggiunto – proseguono dall’organizzazione – e il nostro ringraziamento va a tutti i partner di questa prima edizione, in particolar modo alla famiglia Sereni, ad ali&no editrice, all’Associazione culturale Officina delle Scritture e dei Linguaggi e soprattutto al Comune di Perugia che ci ha creduto fin dall’inizio e con cui abbiamo condiviso tutti i passaggi in questo anno così travagliato. Grazie anche all’UCEI (Unione delle Comunità Ebraiche Italiane), all’Università degli Studi di Perugia, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e alla Fondazione Listone Giordano per il prezioso sostegno, al Centro per le Pari Opportunità della Regione Umbria, a Banca Etica e a tutte le persone che con noi hanno voluto fare rete”.

Info: premio.clarasereni@gmail.com