Ponte San Giovanni: la ‘Consulta’ in prima linea contro il degrado nell’area del mattatoio

95
 

Ponte San Giovanni: la ‘Consulta’ in prima linea contro il degrado nell’area del mattatoio. Associazioni e cittadini denunciano la presenza di rifiuti, incuria e cattive frequentazioni nella zona parcheggio. Il Presidente Mincigrucci: “Problema annoso, noi pronti a fare la nostra parte”

La ‘Consulta Territoriale’ in prima linea contro il degrado a Ponte San Giovanni. Il neonato organismo, volto a dare risalto ai problemi del territorio, punta il dito contro il penoso stato in cui versa il parcheggio antistante il mattatoio comunale e il conseguente fosso di Santa Margherita. Incuria, immondizia e cattive frequentazioni sono da anni all’ordine del giorno e la Consulta ha deciso di prendere in mano la situazione, rivolgendo un accorato appello all’amministrazione Romizi, con l’idea di portare anche il proprio contributo.

“Sono anni che questo sfregio all’ambiente viene denunciato, almeno quindici – dichiara Gianfranco Mincigrucci, Presidente della Consulta dei Rioni e delle Associazioni, oggi anche Consulta Territoriale – ma la situazione non solo non è cambiata, è addirittura peggiorata. I rifiuti vengono scaricati in continuazione ai piedi delle alberature e dentro l’alveo del torrente a ostruire il corso dell’acqua che trasporta ogni sorta di cose nel fiume Tevere. Per evitare questa vergogna pubblica, abbiamo proposto alcuni anni fa l’inserimento di due telecamere e di una rete alta due metri da estendere sul lato del parcheggio per tutta la lunghezza che fiancheggia l’argine del fosso. La Consulta territoriale oggi è disposta a collaborare con il Comune acquistando le suddette telecamere per porre fine a questa situazione che squalifica la nostra realtà e mortifica chi ha rispetto e tiene al decoro urbano. Speriamo di ricevere quanto prima un segnale da parte del Sindaco o degli Assessori competenti”.