Perugia Merita non si schiererà con nessuna delle due candidate al ballottaggio

366

Massimo Monni: “Sono stato contattato sia da Scoccia sia da Ferdinandi, insieme ai candidati della lista abbiamo concordato che ciascuno voterà secondo coscienza. Per quanto mi riguarda, dichiarerò la mia personale posizione nelle prossime ore”

   

L’estrema polarizzazione della competizione elettorale su Perugia, favorita anche dal mondo della comunicazione, ha fatto sì che il risultato elettorale ottenuto dalla lista Perugia MeritaMonni sindaco, non sia stato soddisfacente. Essendo il gruppo costituito da rappresentanti dalle diverse sensibilità, ho proposto ed abbiamo concordato che ciascun candidato di Perugia Merita voterà secondo coscienza”.

Così, in una nota, Massimo Monni interviene rispetto ad un eventuale schieramento della sua lista al ballottaggio del 23 e 24 giugno dal quale uscirà la nuova sindaca di Perugia.

“Come ho dichiarato sin dall’inizio mi sono candidato con una lista civica, che poi ha avuto anche il supporto del PSI, di Italia Viva e di Tempi Nuovi – Popolari Uniti, per passione politica e per il bene della mia città, nella convinzione che fosse necessario costruire un progetto di centro, moderato e riformista, alternativo alla destra e alla sinistra e basato su scelte programmatiche concrete ed orientate allo sviluppo economico e sociale di tutto il territorio. Anche se il quadro emerso dalle urne non ci ha premiati come avremmo sperato, resto convinto di tale scelta che ha contribuito a portare al ballottaggio la nostra città, a significare che c’è una fascia dell’elettorato che chiede di essere rappresentata da una forza di centro”.

“Sono stato contattato sia da Margherita Scoccia sia da Vittoria Ferdinandi – prosegue Monni nella nota – con le quali mi sono incontrato due volte ciascuna e con le quali ci siamo confrontati rispetto alle nostre idee e ai nostri punti di contatto. Dopo aver valutato con attenzione le loro proposte, tra le quali anche un ruolo di vicesindaco, ho scelto di lasciare liberi i candidati di Perugia Merita. Per rispetto del gruppo, che ringrazio per aver condiviso con me questa difficile esperienza, dichiarerò le mie posizioni personali e farò il punto sul progetto politico di Perugia Merita nelle prossime ore“.