Perugia, l’Itts ‘Volta’ omaggia l’Erasmus e l’Europa alla Sala dei Notari

136

Prima della pandemia circa trenta studenti all’anno partecipavano al programma di mobilità – Otto i progetti in corso proposti dall’Istituto tecnico tecnologico di Piscille

“Ancora una volta la nostra scuola punta sull’Europa e su una dimensione europea. Ci siamo sempre posti l’obiettivo di riuscire a mettere tutti i nostri studenti in contatto con altre realtà europee, in un’ottica di scambio e condivisione. La pandemia ha bloccato alcuni progetti, ma siamo pronti a ripartire, anche alla luce di nuove esperienze e sensibilità maturate in questo difficile periodo”. Nell’ambito degli Erasmus days, l’iniziativa che coinvolge tutta la community del programma Erasmus+, l’Istituto tecnico tecnologico statale (Itts) ‘Alessandro Volta’ di Perugia ha organizzato un evento alla Sala dei Notari dal titolo ‘Let’s go, Europe!’, introdotta appunto da queste parole della dirigente scolastica Fabiana Cruciani. All’incontro, realizzato in collaborazione con il Comune di Perugia, l’Università degli studi di Perugia ed Europe Direct Perugia, sono intervenuti la professoressa Daniela Urbani, referente dei progetti Erasmus dell’Itts ‘Volta’, Fabio Raspadori, docente di diritto dell’Unione europea, titolare di cattedra Jean Monnet e responsabile del Centro di documentazione europea dell’Unipg, la professoressa Alessandra Antognelli, di Europe Direct, e Gianluca Tuteri, vicesindaco di Perugia.

“I ragazzi sono entusiasti delle loro esperienze Erasmus – ha sottolineato Daniela Urbani –. Questo programma europeo non significa soltanto mobilità: è anche una modalità diversa di lavorare, un’occasione per fare gruppo con ragazzi di altre nazionalità, un vivere l’Europa a tutti i livelli, visitando posti nuovi, vivendo in famiglie diverse, utilizzando la lingua inglese”.

Alla luce di tutto ciò, visto anche l’attenuarsi dell’emergenza sanitaria, l’Itts ‘Volta’ ha riproposto otto progetti Erasmus rivolti a studenti e docenti. E proprio i docenti e gli studenti sono stati i protagonisti di ‘Let’s go, Europe!’, salendo sul palco, raccontando alla platea e mostrando con video e presentazioni le loro esperienze europee e i progetti in cantiere. Durante la giornata si sono anche alternati momenti musicali, in particolare con l’esecuzione dell’inno europeo.

“Se non si parte dalle scuole a costruire questa Europa – ha commentato Raspadori – difficilmente riusciremo ad averla. Ci si sente europei, se si vive l’Europa e quale modo migliore per farlo se non studiando e viaggiando in Europa e conoscendosi. I ragazzi di oggi sono sicuramente più aperti all’Europa rispetto a quelli della mia generazione anche se la percentuale di ragazzi che partecipa all’Erasmus è inferiore al 10 per cento. L’obiettivo, molto ambizioso, è quello di mandarli tutti in Erasmus, anche se per brevi periodi. Ci stiamo lavorando”.

“È un grande onore avere nel nostro territorio una scuola così attiva e intraprendente – ha affermato infine il vicesindaco Tuteri –. All’Itts di Pisicille, inoltre, il tasso di abbandono scolastico è bassissimo, in netta controtendenza rispetto ai pessimi dati nazionali. Ci tengo anche a evidenziare l’elevatissimo indice di impiego tra gli studenti che terminano il percorso scolastico al ‘Volta’ e l’ottimo rendimento per coloro che poi proseguono gli studi universitari. Dati che parlano da soli e che rendono onore a questa scuola”.

Nicola Torrini