La Fondazione SergioPerLaMusica in assemblea a Perugia

1079
   

A quasi un anno dalla prima assemblea del 29 marzo 2015 al Teatro Lyrick di Assisi, la Fondazione SergioPerLaMusica invita nuovamente i suoi sostenitori a riunirsi, in assemblea e per un’occasione di condivisione e convivio, lunedì 21 marzo presso il cinema Postmodernissimo di Perugia, dalle ore 20.30. Dopo l’avventura del comitato promotore e della fortunata campagna di sottoscrizioni, che ha portato alla costituzione e al riconoscimento ufficiale della Fondazione, il primo anno di vita si è configurato come un percorso all’insegna della partecipazione collettiva e della trasparenza, nell’intento di scrivere una storia comune votata alla cultura, alla bellezza e alla speranza. Solo grazie al supporto e alla fiducia dei sostenitori della Fondazione è stato possibile realizzare le tappe importanti che hanno segnato questo cammino, dai grandi eventi ai piccoli segnali costanti e quotidiani: perciò, a un anno dalla prima assemblea ufficiale, la Fondazione si rivolge ai vecchi e a possibili nuovi sostenitori per raccontare i momenti e comunicare gli intenti profondi che hanno costruito questa esperienza.

“La serata di lunedì 21 marzo – spiega il presidente Virgilio Ambroglini – sarà perciò l’occasione per condividere il vissuto della Fondazione su questo progetto culturale per l’Umbria, diventato grazie a tante persone realtà. Nella visione che ha da sempre guidato, la Fondazione è la ‘casa di vetro’, caratterizzata quindi dalla piena trasparenza delle sue scelte e vicende e dall’apertura progettuale verso gli obiettivi futuri; in linea con il fondamentale principio di chiarezza, sarà reso noto il bilancio consuntivo delle attività 2015. Perseguendo l’intento di costruire insieme un domani in cui la cultura sia al centro dell’esperienza quotidiana di ciascuno di noi, la Fondazione concepisce questo appuntamento associativo come momento in cui relazionare sugli eventi e le iniziative realizzate nell’anno trascorso e in cui condividere i progetti per il 2016 con i propri sostenitori, nell’ottica di un confronto su idee, prospettive, intenti”.

Per ringraziare quelli che hanno scelto e che sceglieranno di affiancare la Fondazione in questo percorso e sperando di porre le basi per esperienze di condivisione culturale sempre più forti e consolidate nella nostra città e sull’intera regione, la Fondazione lancerà, in occasione dell’assemblea, una tessera di adesione; il tesseramento non ha solo il valore simbolico di rafforzare il legame con i propri soci, ma ha anche un riscontro pratico: la tessera prevede, infatti, l’attivazione di convenzioni e offerte con alcuni tra i principali soggetti operanti sul territorio in ambito culturale. La scintilla da cui è scaturito il sogno della Fondazione è l’inattaccabile passione per l’arte e per la musica; non ci si può perciò sottrarre dal rendere omaggio, con una piccola esibizione d’apertura, a uno dei più grandi artisti del Novecento: con la sua opera, David Bowie ha coniugato il linguaggio universalmente godibile del pop con la sperimentazione e l’avanguardia più audaci, superando i confini del rock e allargando la sua influenza a tutte le forme espressive. Ricordando l’immenso artista inglese, onoreremo anche la memoria dei grandi della musica che ci hanno lasciato negli ultimi mesi, da Pierre Boulez a Glenn Frey degli Eagles fino a Paul Kantner dei Jefferson Airplane. Ultimo regalo a sostenitori e amici, infine, sarà un ricordo di quella che è stata una delle avventure più grandi e importanti del 2015 per la Fondazione e non solo: con la proiezione di un video inedito, saranno ripercorsi i momenti dell’irripetibile edizione 2015 del festival Moon in June, ritornando con le immagini e il pensiero allo straordinario scenario dell’Isola Maggiore e alle note degli artisti che ne sono stati protagonisti, Gary Lucas e Vinicio Capossela su tutti.