Norcia, Giuliano Boccanera dopo l’elezione: sarò il sindaco di tutti

374

Il primo cittadino: “la ricostruzione va avanti, lavoriamo in chiave turistica sul brand Norcia”. A lavoro con la sua squadra: tra i prossimi momenti di promozione del territorio la fioritura di Castelluccio e l’Estate nursina

“Sarò il sindaco di tutti i nursini. Tutti avranno a disposizione un’amministrazione che lavorerà per la città”.

   

Così Giuliano Boccanera, il neoeletto sindaco di Norcia, commenta la vittoria nell’ultima tornata elettorale sostenuto dal progetto e dalla lista Norcia Unita.

“È per noi un momento molto bello – ha aggiunto Boccanera –, un ringraziamento va a tutti i nursini che sono andati a votare”.

Messa da parte la soddisfazione per il risultato ottenuto, Boccanera con la sua squadra è a lavoro per gli eventi imminenti che riguardano la città e il territorio.

“Parte la fioritura di Castelluccio – ha commentato il sindaco –, quindi le nostre forze sono dedicate a questo evento straordinario, speriamo che arrivi tantissima gente come normalmente avviene. Questo è un momento importante per il rilancio della nostra economia e delle attività commerciali, siamo pronti, ci stavamo già lavorando. Poi ci dedicheremo all’Estate nursina, abbiamo tanti turisti e oriundi che arrivano nel mese di agosto e che vogliamo accogliere nel modo migliore possibile”.

C’è, poi, l’importante capitolo della ricostruzione.

“La ricostruzione pubblica sta andando avanti – ha aggiunto Boccanera – abbiamo iniziamo finalmente a inaugurare luoghi di Norcia come Porta Ascolana e Porta Romana, inaugureremo il palazzo comunale, il teatro comunale e nel 2025 anche la Basilica di san Benedetto che è un simbolo importante”.

Boccanera guarda a un rilancio che vede nel turismo e nella promozione del territorio una chiave importante di sviluppo.

“Dobbiamo rilanciare l’economia, dopo il terremoto e la pandemia – ha spiegato il sindaco –, con lo straordinario brand di Norcia: siamo conosciuti per il tartufo, la norcineria. Noi lavoriamo e lavoreremo perché questo brand possa arrivare in tutto il mondo. Poi c’è san Benedetto, patrono d’Europa, per noi cosa straordinariamente importante. Sabato 15 giugno sarà inaugurato il nuovo monastero dei benedettini, questa è una cosa bella per la comunità religiosa e per la città”. “Noi lavoreremo – ha concluso Boccanera –, insieme alla Regione Umbria e ai Ministeri, per tornare a una situazione paragonabile o migliore di quella del 2016, precedente al terremoto, quando avevamo dal punto di vista turistico dei numeri eccezionali, per far sì che Norcia torni a essere una realtà protagonista”.