Non risponde al Gip fermato per omicidio dopo lite a Terni

126

Il Giudice si riserva sulla convalida, deciderà nelle prossime ore

 

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Samuel Obagbolo, nigeriano di 26 anni, comparso davanti al gip di Terni per l’udienza relativa alla richiesta di convalida da parte dalla Procura del fermo per omicidio nell’ambito delle indagini sulla morte di Ridha Jamaaqui, tunisino di 39 anni, colpito con calci e pugni in seguito a una lite avvenuta nella notte tra domenica e lunedì alla periferia della città. Il giudice si è riservato la decisione che sarà comunicata alle parti nelle prossime ore.

Obagbolo ha partecipato all’udienza in video collegamento dal carcere di Spoleto dove è attualmente detenuto. Ad assisterlo il suo difensore, l’avvocato Francesco Montalbano Caracci.