“No alla propaganda politica sulla pelle di Balanzano”

391

“No alla propaganda politica sulla pelle di Balanzano”. Il Presidente del locale circolo ricreativo Arci ha inviato un appello su Facebook: “Stanno denigrando in maniera vergognosa e senza nessun fondamento la nostra piccola comunità”. La solidarietà delle altre associazioni: “Pronti ad un confronto pubblico”

La comunità di Balanzano rivendica rispetto e correttezza rispetto a certi voci o messaggi  che negli ultimi giorni vedrebbero il paese ed in particolare la tanto amata e ‘curata’ area verde, vittime di speculazioni verbali con finalità politiche.

A lanciare l’allarme è il Presidente del locale Circolo Arci, Mario Lestini, che in un post su Facebook invita i cittadini a rimanere vigili e a prendere le distanze da certa ‘propaganda’

Mario Lestini – Presidente Circolo Arci Balanzano

Ci sono dei personaggi – dichiara Lestini per fortuna pochi, che potersi riscattare da tutti i loro fallimenti , sia nel privato che nel pubblico, stanno denigrando in maniera vergognosa e senza nessun fondamento la nostra piccola comunità di Balanzano ed in particolare se la prendono con l’Area Verde di Balanzano. Il loro unico scopo è accaparrarsi qualche consenso perché non sapendo più a che santo votarsi per poter salvare la loro drammatica situazione hanno deciso di darsi alla politica. Chiaramente per ottenere ciò non si sono fatti scrupoli di cambiare la loro casacca ed indossare quella che secondo loro sarà in futuro quella del vincitore. Vergognosamente stanno facendo girare notizie in merito alla presenza massiccia nel nostro territorio, ed in particolare presso l’area verde, di tossicodipendenti, spacciatori e delinquenti di varia specie; sostengono che la presenza di questi individui nel nostro territorio mette a repentaglio la nostra sicurezza, incolumità e stili di vita. 

Credetemi provo profondo malessere solo a scriverle queste cose e altrettanto profondo è il mio disprezzo nei confronti di questi esseri meschini e ributtanti. Io non ho la presunzione di dire che Balanzano sia il paese perfetto ma continuo strenuamente ad affermare che noi viviamo ancora per fortuna in un “Isola Felice “. La nostra Area Verde è un posto che ci invidiano tutti ; molti genitori vengono da noi per portare i loro figli a giocare; tantissimi giovani, molti dei quali non sono di Balanzano, frequentano la Taverna del Campagnolo che gestisce in maniera egregia il punto di ristoro presente sull’area verde; tantissima gente, proveniente in grandissima parte da fuori Balanzano, viene da noi per seguire e partecipare alle tantissime iniziative che le associazioni di Balanzano organizzano durante tutto l’anno. Mi rivolgo quindi a questi spregevoli soggetti che non voglio assolutamente chiamare persone perché non lo meritano: fate molta attenzione e tenete la lingua a freno ma soprattutto quando parlate di Balanzano e della sua Area Verde , sciacquatevi bene la bocca. Noi siamo tutte persone tranquille, laboriose e piene di iniziative ma attenzione  non venite a pestarci i piedi perché sapremo reagire in maniera molto energica.

Un messaggio forte e chiaro che è arrivato anche all’altre associazioni, Pro Loco, Sportiva e Centro Socio Culturale. Tutti uniti per difendere Balanzano e la sua serenità. Anzi, i vari rappresentanti delle associazioni si stanno muovendo per organizzare un incontro pubblico per discutere della ‘questione’, magari alla presenza di chi, in questo momento, ha una visione distorta e la usa pubblicamente a danno del paese.

In una recente trasmissione televisiva locale, il Presidente Onorario della Pro Loco di Balanzano, Fausto Barcaccia, aveva sottolineato la grande vivibilità che offre il paese, pur trovandosi vicino ai ‘problemi’ di Ponte San Giovanni e in un contesto urbanistico fortemente penalizzato dalla vicina area industriale. Proprio l’area verde è il fiore all’occhiello di una comunità dove sono ancora forti, anche i tra i giovani, i valori legati alle tradizioni e alla cura del territorio.

Il Sindaco di Perugia, Andrea Romizi, non ha mai nascosto il suo apprezzamento per il lavoro che le associazioni hanno fatto e stanno facendo sul territorio, portando spesso Balanzano come esempio di paese attivo e presente per i cittadini e le istituzioni.