Narni, la Regione diffida la proprietà del biodigestore per i cattivi odori di Nera Montoro

257
   

La Regione Umbria ha inviato un provvedimento di diffida alla società Greenasm per il biodigestore di Nera Montoro. Lo rende noto l’amministrazione comunale di Narni che ha ricevuto la comunicazione degli uffici regionali nei quali si fa riferimento alle iniziative assunte a seguito della vicenda legata ai cattivi odori avvertiti dai residenti della zona. Secondo quanto riferito dal Comune, la Regione ha inviato la diffida in conseguenza delle verifiche di Arpa Umbria che hanno evidenziato alcuni problemi tecnici all’impianto.

La Regione, sempre secondo le informazioni del Comune, ha prescritto alla società proprietaria del biodigestore di eliminare i problemi evidenziati entro una settimana, salvo assumere ulteriori iniziative nel caso in cui la proprietà non assolva agli adempimenti indicati nell’arco di tempo stabilito. Il Comune ha giudicato positivamente l’intervento della Regione, sottolineando il lavoro coordinato fra istituzioni e il rapporto costante con il comitato cittadino, elementi che hanno consentito di affrontare prontamente la situazione emersa con l’obiettivo di trovare una soluzione definitiva.