Il Campus “Da Vinci” di Umbertide verso l’innovazione

65

Il Campus “Da Vinci” di Umbertide verso l’innovazione. Sarà la guida di una rete di oltre 150 scuole da tutta Italia

Si è avviato ufficialmente, con un evento di lancio molto partecipato, il Progetto “Reti collaborative per didattiche innovative” di cui il CAMPUS Da Vinci di Umbertide è capofila, essendo risultato secondo nella graduatoria italiana delle 40 scuole vincitrici del Bando apposito del Ministro dell’Istruzione, nell’ ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).
Il Progetto, molto complesso ed ambizioso avrà durata biennale e  aggrega 159 scuole del primo e del secondo ciclo dell’istruzione, provenienti da 12 Regioni d’Italia, interessate all’innovazione didattica e pronte ad avviare sperimentazioni nelle metodologie didattiche innovative del DEBATE e PUBLIC SPEAKING e del TINKERING,MAKING e INTERNET DELLE COSE (IoT), utili a favorire l’upskilling necessario agli studenti di oggi per rispondere alle sfide di un mondo che cambia rapidamente.
Dopo l’intervento della Dirigente Scolastica Franca Burzigotti che ha illustrato agli oltre 250 partecipanti all’ evento di lancio on line,   gli obiettivi e il piano d’azione  del  Progetto  inserito nel  PNSD – Reti nazionali per le metodologie didattiche innovative – sono intervenuti il Dott. Francesco Mezzanotte, Dirigente Tecnico dell’USR Umbria che ha portato anche i saluti del Direttore Dott.ssa Antonella Iunti, e a seguire la Dott.ssa Pasqualina Rubino che coordina per il Ministero dell’Istruzione i 40 Progetti nazionali su questo ambito.
Tutti gli interventi hanno sottolineato, quanto sia importante in un momento così difficile  dove le priorità sono rivolte necessariamente all’emergenza pandemica, trovare l’energia e la capacità di andare oltre, guardare al futuro e migliorare le metodologie didattiche in modo che siano più utili e rispondenti ai bisogni degli studenti e studentesse. Infatti, il Progetto  nasce con l’intento di promuovere lo spirito di ricerca, l’innovazione metodologico-didattica, favorire la condivisione e lo scambio in un’ottica sistemica di sperimentazione e di creazione di una sinergia educativa, diffondere l’innovazione metodologico-didattica sul territorio nazionale, disseminare buone pratiche attraverso la creazione di comunità professionali aperte.
Per realizzare ciò l’iniziativa progettuale proposta dal CAMPUS Da Vinci ha previsto come prima azione la costituzione di una Rete Pilota nazionale composta da 12 scuole, quattro dell’ Umbria – D.D. 1 Circolo e D.D. 2 Circolo Umbertide, I.C. 12  e Liceo G. Galilei Perugia e le altre della Basilicata, Campania, Piemonte, Sicilia, Lazio,Sardegna, Friuli Venezia Giulia. Insieme al  Campus Da Vinci traineranno verso l’innovazione dei processi di insegnamento e apprendimento altre 147 scuole del primo e del secondo ciclo che si sono candidate  rispondendo allo specifico  Bando emanato dal CAMPUS Da Vinci, interessate ad avviare sperimentazioni nelle metodologie didattiche innovative del DEBATE/PUBLIC SPEAKING e del TINKERING/MAKING/IoT.   Le azioni di progetto, che si concluderanno nell’a.s. 2021-22, ispirate ai concetti chiave di formazione, laboratorialità, condivisione, permetteranno alle oltre 150  scuole della Rete di avviare la sperimentazione in classe, a partire da settembre,  delle metodologie innovative o potenziarne la realizzazione, condividendo risorse educative e strumenti di supporto al mutual learning tra i docenti, nell’ottica dello scambio di buone pratiche.
Il Dirigente Scolastico Franca Burzigotti, ha ringraziato i numerosi partecipanti, gli ospiti istituzionali- Dott. Mezzanotte e Dott.ssa Rubino-, il Teams digitale del CAMPUS Da Vinci, Proff. Del Furia Stefano, Silvana Fioravanti, Marta Cincabilla e Chiara Brecchia, le scuole della Rete Pilota e tutte le scuole aderenti alla Rete nazionale, esprimendo grande soddisfazione per l’ avvio dei lavori dell’ importante Progetto di innovazione di cui è capofila.
 “È un gran bel giorno, di gioia ed entusiasmo che ci permette di guardare con fiducia verso il prossimo anno, sperando  di essere in un tempo Covid-Free. Il numero così elevato di adesioni al nostro Bando per entrare in una Rete nazionale di innovazione, testimonia quando la scuola sia, e sia stata, sempre viva ed attiva in questo tempo buio e quanta voglia ci sia di accelerare verso una nuova scuola dove il modo di far scuola cambi radicalmente anche grazie ai potenti strumenti digitali di cui oggi disponiamo.”
In particolare, ha spiegato la Dirigente Burzigotti il Progetto propone l’avvio, lo sviluppo o l’ approfondimento tra le scuole della Rete di due tra le metodologie che il CAMPUS Da Vinci ritiene più potenti ed efficaci per indurre innovazione didattica: il DEBATE e il THINKERING/MAKING/IOT innovazioni in cui l’Istituto umbertidese lavora da qualche anno, ha già sviluppato esperienza e valutato gli impatti positivi nel miglioramento delle competenze dei suoi studenti che infatti, anche di recente, hanno raggiunto risultati dì eccellenza in gare, competizioni, olimpiadi nazionali in questi settori.
Il Team digitale del CAMPUS Da Vinci ha anche progettato un sito dedicato al Progetto https://reticollaborative.it dove si trova la registrazione dell’ evento di lancio e si  possono seguire sviluppi ed approfondimenti; notizie ed aggiornamenti sono consultabili anche sui canali social Facebook.com/Reticollaborative –Instagram.com/Reticollaborative