Estonia e Germania a scuola di Cucina tradizionale umbra

1181
   

L’eco delle pratiche alimentari dell’Alta Umbria ha raggiunto nuovi luoghi del mondo. Le delegazioni di Estonia e Germania hanno recentemente partecipato a una giornata all’insegna delle tradizioni gastronomiche umbre attraverso la guida e la narrazione del più prolifico dei gruppi attivi in seno a Slow Food. La sede di Umbertide ha quindi ospitato questo incontro culturale di grande importanza sociale, curato da Sergio Bargelli del Centro Socio Culturale San Francesco. Gli ospiti delle delegazioni estere hanno potuto quindi vivere una full immersion nella realtà alimentare umbra partendo dall’acquisto delle materie prime, di buona mattina, presso il Mercato della Terra. A questa prima fondamentale parte è seguita una infarinatura teorica di contestualizzazione delle ricette tradizionali e di conseguenza la vera e propria realizzazione dei piatti della cucina del territorio. Di fondamentale rilevanza è stata la presenza della Brigata di Cucina “Carlo Petrini”, l’istituzione di Slow Food Alta Umbria che in questi ultimi anni ha saputo sapientemente mantenere fisicamente vive le più antiche ricette della tradizione umbra nella pratica culinaria. Stefano Tonanni, Fausto Bondini, Mirco Orlandi, Leonardo Leonardi, Gianpaolo Conti e Marino Marini, si sono adoperati nel trasmettere agli ospiti il loro sapere, aiutandoli a realizzare una serie di piatti che hanno dato poi vita a una serata conviviale di grande partecipazione e dichiarata soddisfazione per i delegati di queste due nazioni amiche.
Questo evento avrà un seguito nel gemellaggio delle sedi Slow Food di Estonia e Germania con quella dell’Alta Umbria. Il tutto sempre all’insegna della cultura del cibo buono, pulito e giusto che unisce tutti i popoli del mondo. (Fonte:Valtiberina informa)