La compagnia teatrale “Il Gorro” torna in scena

1114
   

La Compagnia teatrale “Il Gorro” per 25 anni ha portato e continua a portare a Passignano la cultura del teatro. Un lavoro nato e cresciuto grazie alla presidente Rita Borio, anima della Compagnia che attualmente conta oltre 30 giovani, tra attori e tecnici di palcoscenico tutti residenti a Passignano o nei Comuni limitrofi. Una realtà che sin dalla nascita, ha tra i suoi obiettivi anche quello di rinsaldare il legame dei ragazzi con la cultura e le tradizioni del territorio. Un gruppo che dal 1995 è seguito dal registra Roberto Carloncelli. Un incontro fortunato che ha portato a diverse felici produzioni che hanno condotto “Il Gorro” oltre i confini dell’Umbria con numerose partecipazioni a festival e rassegne nazionali: solo per citarne un paio nel 1999 la Compagnia prende parte alla manifestazione “Stella D’oro” di Allerona con lo spettacolo “La Locandiera” vincendo il premio scenografia, mentre nel febbraio 2001 è finalista con “La stanza di Veronica” al festival di Acquaviva, in cui ha vinto il premio per la migliore attrice protagonista. Un curriculum d’eccellenza che per essere elencato non basterebbe un’intera pagina e che continua ad arricchirsi di performance davvero spettacolari anche se a causa della crisi “le nostre partecipazioni a livello nazionale – commenta la presidente Borio – sono purtroppo diminuite” ma nonostante qualche difficoltà in più, “Il Gorro” torna anche nel 2016. Il prossimo spettacolo che andrà in scena venerdì alle 21 nell’Auditorium Urbani, è “Attento alla cioccolata Callaghan” di Mauro Cattivelli e Paolo Quattrocchi con la regia di Roberto Carloncelli. Un percorso di 23 anni ricco di premi e riconoscimenti, passione e talento da seguire o scoprire per chi non conoscesse la Compagnia, attraverso la stagione teatrale 2015- 2016. In calendario c’è anche “Il Crogiuolo” venerdì 12 febbraio ore 21 di Arthur Miller con la regia di Carloncelli. (Fonte:Corriere dell’Umbria)