Corciano Castello di vino: parte il 6 ottobre

1096
 

Corciano Castello di vino: parte il 6 ottobre. Sabato 7 ottobre una giornata ricca di incontri tra presentazioni di libri, degustazioni e tanta musica live

Sabato 7 ottobre una giornata ricca di incontri tra presentazioni di libri, degustazioni e tanta musica live per tutti i gusti.

Si comincia alle ore 18.00 con l’apertura al pubblico di tutti gli stand gastronomici e delle cantine: Pucciarella, Duca della Corgna, Terre del Carpine, Morami, Castello di Magione, Società agricola Casaioli Stefano, Il Poggio, Madrevite, Coldibetto, Azienda Agraria Carlo e Marco Carini, Poggio Santa Maria, Società Agricola Pomario, l’Azienda Agraria San Giorgio e Le Piagge.

Tutti i visitatori, acquistando il proprio calice al costo di 10 euro, potranno degustare gratuitamente i diversi vini delle 15 cantine partecipanti.

Alle h 18.30, al Museo Antiquarium, la presentazione del libro “Viteliú – Il nome della libertà” (Itaca Edizioni) dello scrittore e giornalista Nicola Mastronardi.

Insieme all’autore ci saranno Francesco Mondini produttore del vino Nerum vinificato con antico metodo etrusco Azienda Agraria Tarazona – Antria (AR), Valentino Cirulli produttore del vino Viteliu’ Cantina Cirulli – Ficulle (TR) e Bruno Nucci Presidente Associazione Corciano Castello di Vino.

Viteliú, termine osco da cui derivò la parola latina Italia, è un viaggio avvincente ed emozionante alle radici stesse della nostra identità nazionale; un viaggio nel mondo nascosto dei popoli italici che diventano proprio i protagonisti di questo sorprendente romanzo d’esordio: i Sanniti, i Marsi, i Peligni, i Piceni, i valorosi dodici popoli dell’Appennino centrale che si unirono per costruire il loro sogno di libertà contro la prepotenza romana.

Un’avventura narrativa che porterà il lettore a conoscere la storia e le terre delle genti che costruirono la prima nazione cui fu dato il nome di Italia. Seguirà una presentazione del metodo di vinificazione con metodo Etrusco (vino NERUM) della Cantina Azienda Agricola Tarazona di Arezzo, e la degustazione del vino Viteliù della Cantina Cirulli di Ficulle (TR) che ha preso il nome dal romanzo di Nicola Mastronardi.

Tanti e variegati gli appuntamenti musicali della serata.

Dalle h 19.30 il gruppo da camera d’archi ArchiMossi -composto da violini, viole violoncello e percussioni- animerà il borgo mescolando ingredienti diversi e soluzioni infinite, dando vita a una magica alchimia passando dal caos all’ordine, dall’ordine al disordine e dal disordine alla confusione.

Alle ore 21.00 in Piazza dei Caduti arrivano i Four Seasons, il quartetto di Perugia che presenterà un cocktail musicale infallibile di swing e soul, costituito da un repertorio coinvolgente di grandi successi con arrangiamenti rivisitati e curati nei particolari.

E ancora, dalle ore 22.00 fino a tarda serata, in Via Ballarini, il dj wine set “i vini…li sono la nostra passione” con DJ Mauro Nucci, DJ Fojo e DJ Beens; dalle 22.30 in Piazza Coragino, il Contro@vento con live music ‘70-‘80 a cura dell’Associazione Corciano Castello di vino con DJ Sesè.

Nella Sala del Consiglio del Comune, alle 21.30, il mini corso base gratuito per sommelier tenuto dall’A.I.S. Associazione Italiana Sommelier; pillole sulla degustazione e sulla tecnica di servizio a cura di Tania Ciarini Sommelier e degustatore AIS (su prenotazione). Un’imperdibile occasione per chi volesse acquisire maggiore consapevolezza in materia.