Assisi, torna la festa del voto

63

Torna la Festa del Voto che, come ogni anno, si festeggia il 22 giugno per ricordare la liberazione avvenuta del monastero di San Damiano e di tutta la città dall’aggressione delle truppe saracene grazie all’intercessione di Santa Chiara

   

Il programma è, come al solito, molto nutrito e inizia in Piazza del Comune alle 5,45, per la precisione dalla Torre del Popolo gli araldi con le clarine intoneranno il “Coprifuoco”, l’Inno di Assisi ai quattro punti cardinali, seguirà il suono a festa della campana delle Laudi e di quelle delle basiliche e delle Chiese della Città per ricordare la liberazione dall’assedio.
L’ordinanza di istituzione della Festa del Voto ricorda la liberazione di Assisi, grazie al miracoloso intervento di Santa Chiara, dall’assedio dei saraceni nel settembre 1240 e nel giugno 1241. Ricorda inoltre che la città chiese (e ottenne) la protezione di Santa Chiara anche per l’epidemia di peste del 1630.