A Giulia Palmizi la targa “Stelle dello sport magionese”

127

L’atleta che ha vinto il campionato nazionale di ginnastica ritmica al cerchio ha dedicato il premio a una persona a lei molto cara, recentemente scomparsa

Consegnata da Massimo Lagetti, vicesindaco con delega allo sport, e dal sindaco Giacomo Chiodini di Magione, la targa “Stelle dello sport magionese” alla giovanissima campionessa di ginnastica ritmica al cerchio Giulia Palmizi della società sportiva Fortebraccio Perugia.
Il campionato nazionale individuale, categoria junior, si è tenuto nel mese di giugno a Rimini ed ha visto l’atleta tredicenne qualificarsi al primo posto su centoventidue partecipanti e conquistare il podio più alto sulle tredici finaliste.
Una cerimonia che ha visto la partecipazione di parenti e amici che hanno condiviso l’emozione di Giulia nel ricevere il premio. Nel momento dei ringraziamenti la giovane ginnasta ha ricordato i momenti più importanti della gara che l’ha vista vincitrice, ed ha voluto dedicare il riconoscimento a una persona a lei molto cara recentemente scomparsa.
La targa “Stelle dello sport magionese” è stata istituita nel 2015 dall’amministrazione comunale di Magione per volontà dell’assessore Massimo Lagetti allo scopo di portare a conoscenza del territorio comunale personaggi dello sport distintisi nelle diverse discipline dando riconoscimento alle attività di squadra o ai singoli atleti. Le precedenti targhe sono state consegnate al calciatore Luca Ceppitelli, al giocatore di bocce Fausto Tormentoni, alla San Feliciano volley ASD, alla campionessa di tiro a volo Giulia Vernata, al cestista Alessandro Cittadini, ai fratelli Ivo e Ivan Lasagna vincitori nel 2009 del campionato italiano di sidecarcross, all’Acd Calcio Magione, squadra vincitrice del campionato di Prima categoria 2019/2020 con conseguente passaggio nel campionato di Promozione; a Michele Parretta, vincitore di otto campionati automobilistici, e a Francesca Cesarini campionessa mondiale di pole dance nella categoria riservata agli atleti paralimpici,
“Un risultato che, come amministrazione – ha fatto sapere Massimo Lagetti – abbiamo voluto condividere perché questi ragazzi e ragazze, con la loro passione, si fanno testimoni del nome del nostro paese. Siamo consapevoli anche del fatto che perché possano essere raggiunti questi risultati è necessario che esistano strutture sportive dove si possano praticare le diverse attività. Come amministrazione abbiamo molto investito, in questi anni, negli impianti del nostro territorio. Sono stati oggetto di intervento il Palazzetto dello sport e l’area circostante, realizzati, ampliati e riqualificate molte delle strutture presenti nelle frazioni”.