25 anni di Umbria Film Festival: prosegue il progetto Fuori Festival

78
 

A Umbertide e Montone le proiezioni dei cortometraggi e letture animate per bambini, i corti della sezione AmarCorti, l’evento Primo Canto dedicato a Dante e il concerto dei Gazebo Penguins

Continuano gli eventi e le iniziative per celebrare i 25 anni dell’Umbria Film Festival in compagnia del nuovo progetto Fuori Festival, che fino a novembre coinvolgerà, oltre al borgo di Montone, vari territori dell’Umbria.

L’intento del progetto Fuori Festival è quello di rivitalizzare i luoghi della cultura cinematografica e teatrale che hanno sofferto durante la pandemia e che sono stati per forza di cose chiusi o limitati nella loro fruibilità da parte del pubblico, come sale cinematografiche e teatri. Nove in tutto gli spettacoli dal vivo in programma, che toccano vari ambiti dell’arte, affiancando alle proiezioni di cortometraggi, la musica dal vivo, la recitazione teatrale e le letture animate per bambini.

Le prossime giornate si svolgeranno nei comuni di Umbertide e Montone: si parte venerdì 17 settembre, alle ore 15, al Cinema Metropolis di Umbertide, con la proiezione della migliore selezione dei cortometraggi per bambini dell’ultima edizione del festival. A seguire, due letture animate a cura del Gruppo di Teatro “Il Castellaccio”, con la regia di Lucia Zappalorto interpretate da Maria Vittoria Lensi, Giulia Mercati, Gregorio Battistoni e Jacopo Tonelli; mentre alle ore 18 sono previste le proiezioni di cortometraggi di AmarCorti, sezione competitiva dell’Umbria Film Festival, alla sua prima edizione, dedicata ai corti diretti da registi italiani o residenti in Italia, con particolare attenzione alle cinematografie emergenti, ai giovani cineasti e agli indipendenti. I titoli presentati sono ‘Gli atomici fotonici’; ‘Fighting souls’ di Stratos Cotugno, vincitore in estate della Menzione d’Onore Amarcorti; ‘Bruche’, ‘Gea – L’ultima mucca’; ‘Where the leaves fall’ di Xin Alessandro Zheng, vincitore in estate del Premio Miglior Corto Amarcorti e ‘Fulmini e saette’.

La serata continua a Montone, alle ore 21, nella Chiesa Collegiata, con l’evento Primo Canto. A 700 anni dalla morte di Dante, un viaggio in alcuni scorci evocativi di Città di Castello, accompagnati dalle terzine del primo canto dell’Inferno di Dante: un connubio tra tradizione letteraria italiana e linguaggio visivo moderno. Il tutto con la proiezione del cortometraggio Primo Canto di Fabio Galeotti, accompagnato dalla musica elettronica live del M° Angelo Benedetti e dalla lettura di canti tratti dalla Divina Commedia con gli attori Maurizio Perugini e Mauro Silvestrini.

Sabato 18 settembre alle ore 21 alla Rocca di Braccio a Montone, il concerto dei Gazebo Penguins. Definiti emo core o post hard core, negli anni hanno spostato i confini del loro genere verso nuove aree musicali, più allargate e di dominio pubblico. Dopo più di 100 date dal 2017 ad oggi, tornano in tour nel 2021 riproponendo un “best of” del proprio repertorio in versione acustica in formazione allargata a 5 elementi. Sul palco, Gabriele Malavasi voce e chitarra, Andrea Sologni voce e basso, Pietro Cottafavi alla batteria, con la collaborazione di Daniele Rossi alla chitarra e Lorenzo Borgatti alla tastiera.

“L’Umbria Film Festival compie quest’anno – sottolinea la direzione artistica –  un compleanno importante, quello di 25 anni di attività ininterrotta. Un traguardo per questa manifestazione che si è svolta sempre in presenza e che è ormai un appuntamento fisso per turisti e cinefili di tutto il mondo che raggiungono l’Alta Valle del Tevere tutti gli anni nella seconda settimana di luglio. Vogliamo quindi condividere le nostre passioni e i nostri desideri con tutti coloro che nel tempo ci hanno sostenuto e seguito, e portare le nostre proiezioni assieme a eventi di spettacolo dal vivo in tour per l’Umbria”.