Valnerina: “Attivare subito il Masterplan di sviluppo”

76
 

Valnerina: “Attivare subito il Masterplan di sviluppo”. Interrogazione del capogruppo regionale del PD, Tommaso Bori

“Che fine ha fatto il Masterplan per lo sviluppo della Valnerina e del comune di Spoleto?”.

Lo chiede il capogruppo del Partito democratico, Tommaso Bori, che presenta una nuova interrogazione per chiedere di “attivare con celerità lo strumento, non attendendo l’iter relativo alla ricostruzione”.

“Con la legge 2 del 22 ottobre 2018 – spiega Bori – la Regione ha predisposto il riferimento al Masterplan e ha stabilito che le politiche di sviluppo del territorio interessato dal sisma del 2016 venissero attuate attraverso un ciclo programmatico, realizzato nell’ambito del partenariato economico e sociale. Le fasi del ciclo individuate sono: la definizione degli indirizzi pluriennali attraverso un documento di indirizzo pluriennale, l’individuazione di programmi di attuazione triennali, misure di attuazione, attività di monitoraggio, controllo e valutazione. Si prevede poi che il Masterplan venga predisposto dalla Giunta e sottoposto all’Assemblea legislativa per l’approvazione. Quanto al Masterplan il documento ha il compito di definire strategie e obiettivi di medio e lungo termine, articolate in direttrici chiave e direttrici di accompagnamento. Nel Masterplan si individua anche un quadro finanziario di massima che, sulla base delle risorse disponibili, garantisce la fattibilità delle politiche individuate. Per la Valnerina si riconosce e valorizza anche la ‘Strategia delle Aree interne’ e i relativi strumenti attuativi di cui si tiene conto nell’elaborazione programmatica. Per questo – conclude – in considerazione delle ingenti risorse presenti, è quanto mai necessario avviarne l’attuazione, senza attendere l’iter della ricostruzione. Un modo per sostenere un territorio che, attraverso tale lo strumento, potrebbe avere notevole giovamento”.