USR Umbria consegna i lavori dei Centri di Comunità di Vallo di Nera, Piedipaterno e Todiano di Preci

64
   

 

L’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Umbria, lunedì prossimo, 4 luglio, consegnerà i lavori per la realizzazione dei Centri di Comunità a Piedipaterno e nel Capoluogo (ristrutturazione) del Comune di Vallo di Nera e nella frazione di Todiano del Comune di Preci

I lavori sono stati affidati alla N.A.N. Costruzioni Srl di Volla (NA) che ha offerto un ribasso del 28,356% determinando un importo netto di aggiudicazione pari a 478.164 euro di cui 456.120,34 euro per lavori e 22.043,66 euro per costi della sicurezza non soggetti a ribasso.

 

La realizzazione dei centri di comunità nel territorio di Preci e Vallo di Nera  si inserisce in un progetto più ampio finalizzato a dotare la Valnerina di presidi diffusi di Protezione civile e di socialità sulla base dell’ordinanza del Commissario Straordinario n. 48/2018 “Disciplina delle modalità di attuazione degli interventi finanziati con le donazioni raccolte mediante il numero solidale 45500 e i versamenti sul conto corrente bancario attivato dal Dipartimento della Protezione civile, di assegnazione e di trasferimento delle relative risorse finanziate”.

 

I Centri di Comunità, suddivisi in cinque ambiti, sono edifici che in tutto il cratere sisma 2016 rappresenteranno un presidio per la gestione delle emergenze, in grado di garantire ospitalità immediata e confortevole, grazie ad una capillare diffusione sul territorio a maggior rischio sismico. Al tempo stesso tali edifici costituiranno, al di fuori dell’emergenza, uno spazio sociale a supporto alle comunità dei territori interessati, essendo utilizzabili come locali polifunzionali per usi pubblici ed associativi.

 

I Centri di Comunità, sono così organizzati:

 

Ambito Territoriale 1: Comune di Norcia con le frazioni di Savelli, Piediripa e Valcaldara i cui lavori sono stati consegnati lo scorso 9 maggio (importo contrattuale euro 675.054,38);

 

Ambito Territoriale 2 – lotto 1: Comune di Preci con la frazione di Todiano, Comune di Vallo di Nera con la frazione di Piedipaterno e nel Capoluogo (ristrutturazione) con consegna lavori programmata per il prossimo 4 luglio;

 

Ambito Territoriale 2 – lotto 2: Comune di Cascia con la frazione di Collegiacone dove è attualmente in corso il monitoraggio ambientale propedeutico all’approvazione del progetto esecutivo;

 

Ambito Territoriale 3: Comune di Cascia – con la frazione di Maltignano – Comune di Monteleone di Spoleto (capoluogo) i cui lavori sono stati consegnati il 24 marzo scorso (importo contrattuale euro 424.917,21).

 

Ambito Territoriale 4: Comune di Preci nel capoluogo e nella frazione di Montebufo dove è in fase di approvazione da parte della Conferenza Regionale il progetto definitivo dell’intervento.

 

Ambito Territoriale 5: Comune di Cascia nel capoluogo, con soggetto attuatore lo stesso comune.

 

Stazione appaltante di tutti i Centri di Comunità (ad eccezione dell’Ambito Territoriale 5) è l’Ufficio Speciale Ricostruzione Umbria, diretto dall’ing. Stefano Nodessi Proietti e, in particolare dal Servizio Ricostruzione Pubblica di cui è dirigente l’arch. Filippo Battoni. Responsabile Unico del Procedimento per i Centri di Comunità è l’ing. Paolo Ciaccasassi.