Una Centrifuga per il laboratorio di Neurologia sperimentale dell’Università degli Studi di Perugia

1467
????????????????????????????????????

Servirà ai ricercatori del Laboratorio di Neurochimica Clinica, Università degli Studi Perugia/ Azienda Ospedaliera S. Maria della Misericordia, di cui è responsabile la Prof.ssa Lucilla Parnetti, per realizzare importanti passi avanti nella conoscenza dell’Alzheimer, allo scopo di favorire le attività di prevenzione e le strategie terapeutiche. È la centrifuga THERMO acquistata per iniziativa dell’associazione Fiorella contro l’Alzheimer, grazie ai Fondi raccolti nel 2015 da UniCredit Card Flexia Classic E (“Carta Etica”), la carta di credito flessibile che, senza alcun costo aggiuntivo per il cliente, permette di contribuire a iniziative solidali ad ogni utilizzo. Grazie al suo particolare meccanismo, il 2 per mille di ogni spesa effettuata con la carta va ad alimentare un fondo di beneficienza, il Fondo Carta Etica, che in oltre dieci anni ha permesso ad UniCredit di sostenere oltre 400 iniziative benefiche per un totale di 14 milioni di Euro. Alla semplice cerimonia di consegna erano presenti la Prof.ssa Lucilla Parnetti, il ricercatore dott. Davide Chiasserini, il tecnico Cristiano Spaccatini, il presidente della Associazione “Fiorella contro l’Alzheimer”, Francesco Fiorucci. Per UniCredit presenti Luciano Bacoccoli, responsabile rapporti istituzionali UniCredit per il Centro Italia, Fabrizio Rossetti, Capo Distretto San Sisto, Claudio Toccaceli, direttore dell’Agenzia interna al Policlinico di Perugia. Nel corso dell’incontro la Prof.ssa Parnetti ha sottolineato che “lo strumento acquistato con i Fondi Unicredit rappresenta un contributo concreto e significativo che permetterà al laboratorio di Neurochimica Clinica di partecipare con strumentazione di qualità certificabile alla valutazione clinica degli effetti dei nuovi farmaci contro la malattia di Alzheimer, attualmente ancora in fase sperimentale. Inoltre, lo strumento verrà inserito nelle procedure di diagnostica per i marcatori liquorali della malattia di Alzheimer, servizio che viene effettuato di routine nei nostri laboratori in convenzione con l’Azienda Ospedaliera di Perugia, completamente gratuito per l’utente, e che permette di supportare la diagnosi clinica di Alzheimer in fase molto precoce.

 “In un momento di situazione economica difficile – spiega Francesco Fiorucci – in cui anche le associazioni che operano nel terzo settore hanno difficoltà nel reperire fondi, beneficiare di un contributo per l’acquisto di uno strumento così importante per lo sviluppo della ricerca, è una circostanza particolarmente significativa di valore aggiunto che contribuisce da un lato a dare risposta concreta ai bisogni della nostra comunità e dall’altro è un segnale di vicinanza a chi ha bisogno in momenti difficili”.

«Da dieci anni i nostri clienti, utilizzando Carta Etica hanno contribuito a supportare progetti di utilità sociale in tutta Italia per oltre 14 milioni di euro. – ha ricordato Luciano Bacoccoli di UniCredit – Grazie ai fondi messi a disposizione da UniCredit Card Flexia Carta Etica, possiamo individuare alcune tra le tematiche sociali più urgenti a cui destinare i fondi raccolti. Credo che la nostra vicinanza all’attività della Associazione e conseguentemente al Laboratorio di Neurologia Sperimentale dell’Università di Perugia confermi l’attenzione del nostro Gruppo alle esigenze delle fasce della popolazione più deboli e costituisca una concreta risposta alle esigenze del territorio».