Umbria e-mobility Network: presentati i risultati della partecipazione al VTM di Torino e i progetti con l’Università

210
   

 

Oltre 100 incontri “business to business” e l’avvio di collaborazioni internazionali: è positivo il bilancio della partecipazione di Umbria e-mobility Network al VTM – Vehicle and Transportation Technology Innovation Meetings, la business convention dedicata all’industria dell’automotive che si è svolta lo scorso marzo a Torino.

I risultati conseguiti dal Network, presente alla manifestazione per la prima volta in forma aggregata nello stand realizzato grazie al sostegno di Regione Umbria e Sviluppumbria, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa organizzata nella sede di Confindustria Umbria a Perugia.

L’iniziativa è stata anche l’occasione per presentare le progettualità in corso con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia.

All’incontro sono intervenuti l’assessore regionale allo Sviluppo economico Michele Fioroni, il responsabile Attività operative di Sviluppumbria Mauro Marini, la docente del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia Linda Barelli, il presidente di Umbria e-mobility Network Alessio Damiani e il vice direttore di Confindustria Umbria Luca Angelini.

Otto le aziende del Cluster che hanno partecipato all’evento di Torino, presentando le proprie tecnologie e i servizi per la mobilità sostenibile agli operatori del settore.

“La presenza al VTM – ha evidenziato il presidente di Umbria e-mobility Network Alessio Damiani – ha segnato un primo passo importante nel promuovere il Network, offrendo un’occasione unica di crescita alle nostre imprese che hanno avuto l’opportunità di presentarsi in forma aggregata ad uno degli eventi di riferimento a livello internazionale. La partecipazione alla manifestazione ha consentito alle aziende di presentare le proprie soluzioni ad una vasta platea di esperti e di stabilire nuovi contatti con potenziali clienti, investitori e partner commerciali”.

Allo stand del Network umbro, che ha ricevuto la visita di una delegazione di imprese svedesi, sono state esplorate nuove opportunità di collaborazione con CIM 4.0 (Competence Industry Manufacturing 4.0) e Politecnico di Torino.

L’assessore regionale Michele Fioroni ha espresso grande soddisfazione per la partecipazione del Cluster al VTM, un Cluster giovane, composto da imprese che appartengono a segmenti differenti della filiera ma che sta promuovendo efficacemente un brand unitario e che la Regione continuerà a supportare anche quale importante strumento di apprendimento collettivo e driver per la transizione sostenibile regionale.

L’amministratore unico di Sviluppumbria Michela Sciurpa ha evidenziato l’importanza di sostenere il Cluster regionale attraverso la partecipazione a eventi internazionali, per promuovere il tessuto produttivo umbro che opera nel settore della mobilità sostenibile, assicurando un supporto alle opportunità di business per le imprese della rete.

Nel corso della conferenza stampa si è inoltre parlato della collaborazione avviata da Umbria e-mobility Network con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia.

La partnership, illustrata dalla professoressa Linda Barelli, promuove progetti di ricerca per sviluppare soluzioni innovative, intensifica i rapporti tra il mondo accademico e il settore industriale, stimola lo sviluppo del territorio con una sperimentazione mirata per tradurre l’innovazione e il trasferimento tecnologico in azioni visibili che rafforzino l’intesa tra ricercatori, studenti e il settore industriale.

Promosso da Confindustria Umbria con il supporto di Umbria Export, Umbria Digital Innovation Hub e Camera di Commercio dell’Umbria, il Network aggrega 17 imprese ed esprime un fatturato consolidato di quasi 600 milioni di euro 2.300 dipendenti.

All’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti delle aziende che fanno parte del Cluster: Angelantoni Test Technologies, ART, Asterisco Tech, Cimarredi, Eles semiconductor equipment, Emotion, EN4, Faluomi, König Metall GT, Meccanotecnica Umbra, Modulo, Privé, Sitem, Solaredge E-mobility, Synergie Cad Instruments, Terex Italia e Xepics Italia.