“Soddisfazione per l’estensione dello stato di emergenza a tutte le aree coinvolte nel sisma”

1418

La nota del Sottosegretario all’Interno Prisco

 

   

Il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato d’emergenza per il territorio della provincia di Perugia dove si sono registrati diversi danni per il terremoto del 9 marzo.

Lo ha riferito il sottosegretario all’Interno Emanuele Prisco che esprime

“soddisfazione per la delibera Questa – ha spiegato Prisco in una nota – estende gli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza, già adottata il 6 aprile, al territorio dell’intero comune di Umbertide, alle frazioni dell’area nord del comune di Perugia e alla parte ovest del comune di Gubbio. “Si tratta di un ulteriore provvedimento – ha sottolineato il sottosegretario -, estensivo rispetto al precedente, che stanzia un milione e 120.000 euro in favore di un territorio colpito dagli eventi sismici. Una deliberazione che completa il programma di interventi in favore e a supporto di famiglie e imprese che in quell’evento sismico videro compromesse le loro attività”.