La presidente dell’Umbria Tesei annuncia la sua ricandidatura

1421

Impossibile non farlo”

   

Annuncia che si candiderà per un secondo mandato alla presidenza della Regione Umbria la leghista Donatella Tesei.

“Credo che sia impossibile non farlo” ha detto in un’intervista al Corriere dell’Umbria parlando degli scenari in vista del termine della legislatura, a ottobre dell’anno prossimo.

“Io ero in Senato; presidente della commissione Difesa – ha ricordato Tesei -; avevo un’attività professionale che potevo continuare a fare, perché non era incompatibile; eppure, dopo che mi è stata richiesta, non mi sono sottratta dalla candidatura, un impegno che sapevo sarebbe stato grande e totalmente nuovo. Di lì a poco, anzi a distanza di soli due mesi, sono subito arrivati i grandi impegni: l’emergenza Covid; le conseguenze, che ancora perdurano pesantemente sull’economia umbra, di una guerra; e, poi, perfino l’inflazione, un fenomeno che era perfino diventato sconosciuto alle nuove generazioni. Gestire tutto questo, con una regione che ha comunque provato ripartire, come dimostrano i numeri sul Pil, sull’export e sull’occupazione, non è stato facile. Certo, ora vorrei che questi numeri positivi potessero diventare strutturali, ma so che le variabili – anche per le conseguenze proprio di quelle problematiche che ho indicato ora – è molto difficile. Tutto questo, poi, è avvenuto dovendo portare la ricostruzione dopo un terremoto che è stato devastante. Di sicuro, ora, vorrei veder realizzati i progetti che ho messo in campo e che hanno bisogno ancora di tempi di realizzazione”.

Riguardo alla coalizione che dovrà sostenerla, Tesei ha sottolineato che in quella attuale di centrodestra

“c’è una condivisione di vedute, di percorso e di progetti. La coalizione di governo è importante – ha aggiunto – e deve essere sostenuta sia dai partiti che da altre compagini di natura civica che condividano il percorso. La coalizione è importante e deve esserci, non si può certo pensare di governare da soli”.