Scuola di Collepepe: la Lega chiede maggiore sicurezza

82
 

Scuola di Collepepe: la Lega chiede maggiore sicurezza, con l’istallazione di un impianto di videosorveglianza e la recinzione del parco giochi

La sezione della Lega di Deruta, Torgiano e Collazzone chiede l’istallazione di un impianto di videosorveglianza e la recinzione del parco giochi e degli spazi esterni della scuola di Collepepe. La proposta è stata inviata all’amministrazione comunale a seguito dei fatti avvenuti di recente e testimoniati da alcuni cittadini sui social network, che segnalavano il ritrovamento di siringhe abbandonate a ridosso delle panchine e dei giochi situati nel parco e verosimilmente utilizzate per assumere sostanze stupefacenti.

“Questo grave fatto – spiegano Luciano Capoccia, responsabile della sezione Lega di Deruta, Torgiano e Collazzone, e Goffredo Pucci referente del comune di Collazzone – sta a testimoniare a quali rischi sarebbero esposti i nostri figli, nonché noi genitori, ma anche gli insegnanti che dovessero decidere di portare i propri alunni nelle pertinenze della scuola negli orari di ricreazione o comunque in orario scolastico all’aperto. Pertinenze che, a nostro avviso, in questo momento così particolare di emergenza Covid potrebbero risultare preziose”.

In particolare viene chiesta la realizzazione della delimitazione mediante la recinzione degli spazi aperti della scuola, nonché del parco limitrofo che ad oggi risultano entrambi di libero accesso. Contestualmente si chiede l’istallazione di un impianto di video sorveglianza, con registrazione, che copra l’intera area. Tale impianto, come accade in altri comuni, dovrebbe essere corredato di tutti gli strumenti necessari al fine di consentire la consultazione delle immagini, compito che si ritiene possa essere affidato alla polizia municipale, avvalendosi se necessario della collaborazione del personale della caserma dei carabinieri.

“Questa richiesta – spiegano Luciano Capoccia e Goffredo Pucci – nasce anche dalla esigenza di salvaguardare un patrimonio pubblico, oltretutto di recente costruzione, da possibili atti di vandalismo come avvenuto già in passato ai danni della palestra comunale di Collepepe. Siamo quindi a completa disposizione dell’amministrazione comunale per un confronto su questo problema di sicurezza del nostro territorio”.