Progetto Perugia e il quartiere di San Sisto

131

Comunicato del consigliere Nicola Volpi

 

“All’interno del ciclo di incontri che Progetto Perugia sta portando avanti nel territorio – spiega il consigliere Nicola Volpi – si è svolto venerdì scorso al centro socio culturale di San Sisto un vivace e partecipato dibattito. Tante le idee e le proposte avanzate, nella consapevolezza di quanto è stato già fatto.

Innanzitutto la ripavimentazione delle strade, argomento ahimè molto sentito e purtroppo attuale in queste settimane di maltempo. Già effettuato il ripristino di via Corelli e via Dottori, sarà la volta di via Pievaiola (tra le rotonde Luisa Spagnoli e Strozzacapponi) il mese prossimo, meteo permettendo, a seguire via Rossini e via Monaco, già previste nel piano strade 2022. È in uscita invece il bando per l’approvazione del progetto esecutivo, con successivo affidamento dei lavori per i primi mesi del 2023, della rotatoria all’intersezione tra via Canova e strada Ellera Lacugnano e di alcuni tratti di marciapiedi nel centro abitato di Lacugnano.

Di notevole importanza la prossima realizzazione del BRT (Bus Rapid Transit), un’opera dal costo complessivo di 92 milioni di euro (87 da finanziamenti del PNRR e 5 cofinanziati tra Comune e Regione) e che prevede una tecnologia basata su un concetto avanzato di trasporto su gomma con standard di particolare qualità, caratterizzato da un basso livello di emissione ed elevata capacità di trasporto. La linea che verrà realizzata servirà uno dei principali corridoi di mobilità urbana e suburbana (Pievaiola-Settevalli), attraversando tra gli altri i quartieri di San Sisto e Sant’Andrea delle Fratte.

Nel corso dell’incontro è emersa anche la questione illuminazione pubblica. È noto che il Comune di Perugia è stato costretto ad adottare la misura dello spegnimento dell’impianto per un’ora al giorno come altri comuni italiani, a causa dello straordinario e spropositato aumento delle tariffe dell’energia elettrica e gas che incrementeranno complessivamente la spesa a carico dell’Ente di 3,8 milioni di euro. Analizzate tutte le segnalazioni di pericolo pervenute dal mese di novembre agli uffici, recentemente è stata fatta una rimodulazione della gestione del risparmio che ha ristabilito lo spegnimento degli impianti come da programmazione ordinaria, ossia 10 minuti prima dell’alba, quando le condizioni di visibilità sono tali da permettere un adeguata percezione con la sola luce naturale, per alcune vie e strade principali tra cui: via Settevalli, strada Pievaiola – Ospedale Santa Maria della Misericordia, via Corcianese. Questo assetto consente al Comune di Perugia di risparmiare circa 550.000 €/anno necessari al bilancio dell’Ente, in relazione a tutti gli altri servizi offerti alla cittadinanza, fermo restando la disponibilità dell’Ente a rimodulare la situazione a seguito di ulteriori segnalazioni, nonché in caso di normalizzazione dei prezzi dell’energia elettrica il ripristino di tutti i punti luce in regime ordinario dal tramonto all’alba.

Completano la carrellata di opere che interessano il quartiere di San Sisto: l’istallazione da parte di Umbraacque di una casa dell’acqua a piazza Martinelli (una delle sei previste in tutta Perugia nel 2023) e la ristrutturazione del palazzetto dello sport con fondi sempre del PNRR (500mila euro), valorizzando ulteriormente un’area urbana e alimentando valori cardine delle discipline sportive, quali la socializzazione e l’inclusione sociale.

Come consigliere comunale sono personalmente soddisfatto della riuscita dell’incontro e dell’ottima risposta da parte del quartiere. Nella consapevolezza di quanto fatto e del molto ancora da fare, sarà nostra premura continuare a vigilare ed affrontare le questioni che stanno a cuore ai cittadini”