Professione Mamma: proteste per un evento a Perugia che compie 6 anni

232

Professione Mamma: proteste per un evento a Perugia che compie 6 anni. Laura Rubini (Pdf Umbria): «Attacco insensato e scomposto da parte di Omphalos e PD »

 

“Siamo doppiamente riconoscenti verso chi, con tenacia e determinazione, continua da anni ad organizzare e promuovere un evento che esprime con chiarezza la riconoscenza al ruolo della mamma che, soprattutto oggi, sembra essere dimenticato e disprezzato. Una manifestazione che non toglie niente alle donne che non sono madri o alle madri lavoratrici, che non merita attacchi tendenziosi e veicolati”

Queste le parole di Laura Rubini, donna, madre di due figli e già candidata con il Popolo della Famiglia alle elezioni amministrative a Perugia.

“Il programma intenso ed articolato pretende rispetto come un qualsiasi altro evento culturale, tanto più che ad una mamma dobbiamo tutti la non banale gratitudine di averci messo al mondo. Per questo esprimo una forte e ferma solidarietà agli organizzatori che hanno ricevuto attacchi duri e scomposti da parte di Omphalos e del Partito Democratico con forti critiche al Comune di Perugia che ha voluto rilanciare l’iniziativa dalla pagina facebook istituzionale», ha continuato la Rubini parlando anche a nome di un gruppo di donne del Popolo della Famiglia Umbria. Attacchi faziosi con una linea ideologica che vorrebbe ghettizzare anche il buonsenso. Non potendo attaccare a livello politico la Giunta comunale ed il Sindaco Romizi, vogliono cancellare “mamma” (la parola più bella del mondo), dai titoli, dai convegni, dalle iniziative ed anche dalla storia. Attenzione però, sia le “mamme” organizzatrici dell’evento e sia le “donne” con la passione della politica, sono decise a contrastare chi mette in pericolo il futuro dei nostri bambini”.

Così ha concluso Laura Rubini con un deciso riferimento a chi si prepara ad utilizzare la discriminazione per silenziare gli avversari.